Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Giulia Cecchettin

Un minuto di silenzio nelle scuole di Schio per Giulia Cecchettin

Anche in tutte le scuole di Schio, domani 21 novembre, verrà osservato un minuto di silenzio in ricordo di Giulia Cecchettin, la giovane di 22 anni sequestrata e uccisa, e in ricordo di tutte le donne vittime di violenza. 

«Le scuole della città hanno accolto l’invito del Ministro Valditara – sottolinea il vicesindaco e assessore al sociale Cristina Marigo -. Ciò che è accaduto a Giulia e a più di 100 donne nel solo 2023 riguarda tutti, come società. I femminicidi sono solo la punta dell’iceberg della violenza di genere da contrastare con l’educazione al rispetto e all’affettività che deve trovare spazio proprio in contesti educativi come le scuole. Il caso di Giulia Cecchettin ci ha scossi nel profondo per diversi motivi, ma purtroppo non possiamo dire sia un caso isolato.

È essenziale che si mantenga alta l’attenzione sulla violenza di genere e che si portino avanti politiche concrete per sostenere le donne nell’uscita da situazioni di violenze e soprusi. È un lavoro che deve coinvolgere tutti, a partire dalle istituzioni. C’è, poi, un grande lavoro culturale da fare che è fondamentale per cambiare un atteggiamento nei confronti delle donne che è strutturale e sistemico. Vorrei, poi, manifestare la vicinanza dell’Amministrazione alla famiglia Cecchettin che, in questi giorni terribili, con grande forza, è riuscita a diffondere dei messaggi importanti».

Come comunicato, poi, dal presidente Luca Zaia il giorno del funerale di Giulia Cecchettin sarà lutto regionale e le bandiere del Comune di Schio saranno mantenute a mezz’asta.

Schio, 20 novembre 2023

Fonte: Comune di Schio (VI)- Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *