Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Peugeot tipo 3

Historic Club Schio: Peugeot tipo 3 di Gaetano Rossi ad Ajello

Si potrebbe dire che, alla Peugeot tipo 3 che fu di Gaetano Rossi, prima autovettura a circolare in Italia, il restauro abbia donato una seconda giovinezza – Historic Club Schio

Ajello (UD)Historic Club Schio

Reduce dalla recente “London to Brighton” dove la vetturetta francese si è fatta grande onore riuscendo a completare il percorso disseminato di insidie.   Ecco dunque che, prima di approfittare di un meritato riposo nel MAUTO (Museo Nazionale dell’Automobile di Torino), ha fatto visita ad Ajello (UD), laddove fu acquistata nel 1896 – di seconda mano – da Guido Lazzari di Ajello e dove rimase una cinquantina d’anni, custodita all’interno della barchessa dell’allora Villa Parisi, oggi Villa Luisa – Strassoldo.

La riconoscenza alla famiglia Rigotti

Alla famiglia Rigotti, eredi del primo chauffeur, va la riconoscenza di avere ritrovato e consegnato, nel corso del restauro della Peugeot, i fari originali andati persi per quasi settant’anni.   Il che hanno permesso di “cucire” alla carrozzeria un altro frammento di storia a questa indomita centotrentenne.

Ma sono emerse alcune curiosità:

  • intanto, poiché la vettura non disponeva di riscaldamento, è stata ritrovata una coperta con cui conducente e passeggero, potevano ripararsi dal freddo
  • piccola curiosità, alcune fotografie d’epoca in cui la vettura è ritratta con degli penumatici di colore chiaro.

Altra scoperta, negli anni Trenta, la Peugeot probabilmente raggiunse Milano per una esposizione di auto antiche.

La passione

L’Historic Club Schio, che esibisce con orgoglio nel proprio logo la silhouette del veicolo che solcò per prima le strade d’Italia soprattutto quelle dell’alto vicentino, ha aderito all’invito di partecipare a questo speciale incontro che si è tenuto sabato 18 novembre, per testimoniare  la passione per la bella meccanica di un tempo e nella mai sopita capacità di immaginare e costruire un fulgido e meraviglioso futuro.

Sabato mattina, dunque, alcuni soci guidati da Carlo Studlick con gli animi eccitati, hanno seguito la vettura francese, alla testa di un corteo di “giovani” veicoli d’epoca, che ha sfilato da Villa Strassoldo-Frangipane (Joannis) fino a Villa Luisa – Strassoldo (Aiello) per farsi ammirare, dapprima sulle strade e poi in esposizione, in tutto il suo antico splendore.

Sono stai raccontati molti aneddoti.

Indubbiamente, l’Historic Club Schio non poteva esimersi dal partecipare con emozione, a questa pregevole rassegna.  Soprattutto dopo essere stati tra i sostenitori e testimoni della recente London a Brighton.

Ultima chicca, si è vociferato della possibilità di un docu-film sulla “nostra” Peugeot tipo 3: antenata o veterana a chi???

Filippi Diego
Responsabile Biblioteca Pubbliche relazioni/Stampa Historic Club Schio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *