Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

PRELUDES

PRELUDES – DANZE AL PIANOFORTE: in scena a Thiene

Il secondo e ultimo spettacolo fuori abbonamento della Stagione Thienese di Prosa 2023/24 è in programma sabato 25 novembre 2023 con PRELUDES – DANZE AL PIANOFORTE, con Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzalez, e coreografia di Massimo Moricone in una produzione Ilaria Scaffardi Artists Management. L’accompagnamento musicale dal vivo è affidato alla pianista russa Sofia Vasheruk 

Il commento di Morricone

“Ho accettato con grande curiosità, l’invito a ideare questa serata di danza e musica per pianoforte. E di farlo con tre dei danzatori che più mi sono vicini e con i quali mi sono trovato più volte a lavorare su progetti diversi, così da stabilire nel tempo, con ciascuno di loro, un’intesa profonda, sicuramente artistica ma immancabilmente anche umana: Anbeta, Alessandro e Amilcar sono i tre artisti sui quali ho pensato e costruito lo spettacolo. 

Preludes ha una struttura performativa aperta che, come suggerisce il titolo, prelude a una realizzazione imminente. Una forma in divenire, in continua mutazione che mi ha permesso – e permetterà ancora nelle repliche future – di raccogliere ed assemblare lavori sparsi, per l’occasione riadattati, ampliati o creati ex novo, tutti con la particolarità di una proiezione diretta della partitura musicale sulla struttura coreografica. Non solo di natura matematica, anzi principalmente di ispirazione ora sensoriale, ora autobiografica, o di sfida alle categorie di tempo e spazio. O di tutte queste possibilità insieme.

Ecco dunque la selezione di alcuni tra i più celebri preludi di Chopin, offrirsi alla solennità del ricordo di un grande Maestro, o riscoprire, nel Fauno di Debussy, l’attrazione tra i due protagonisti attraverso la sostituzione delle simbologie dell’eros, o infine, nella Ciaccona di Bach, che Ferruccio Busoni riscrive e trasforma, configurarsi il terreno impervio per una fuga coreografica, tradita nel suo apparente astrattismo, dal continuo affiorare della narrazione di una fisicità esaltata e straziante.

Cesura al flusso sonoro del pianoforte, scopriamo, al centro della serata, un’isola di solo ritmo dove i corpi danzanti riempiono la scena sul battito, informale ma implacabile, di un metronomo”. (Note di regia di Massimo Moricone)  

Sabato 25 novembre 2023 

PRELUDES – DANZE AL PIANOFORTE

con Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzalez

coreografia di Massimo Moricone
pianista: Sofia Vasheruk
costumi di Luca Dall’Alpi
light designer Claudio Schmid
Produzione Ilaria Scaffardi Artists Management

PROGRAMMA

FRYDERYK CHOPIN (22 minuti)

da Vingt-quatre Préludes Op. 28
in memoria di Evgenij Polyakov (1943-1996)

Preludio n. 2 in la minore
Preludio n. 4 in mi minore
Preludio n. 21 in si bemolle maggiore
Preludio n.15 in re bemolle maggiore
Preludio n. 6 in si minore
Preludio n. 7 in la minore
Preludio n. 13 in fa diesis maggiore

CLAUDE DEBUSSY (7 minuti)

Preludi da libro I

La Cathedral engloutie

CLAUDE DEBUSSY (12 minuti)

Prélude à l’après-midi d’un faune
trascrizione per piano solo di Leonard Borwick

(pausa tecnica di 5 minuti)

SERGEJ RACHMANINOV (5 minuti)

Preludio in Do diesis minore, Op. 3 No.2

JOHANN SEBASTIAN BACH (20 minuti)

Ciaccona dalla Partita n. 2 in re minore per violino, BWV 1004
trascrizione per pianoforte di Ferruccio Busoni

BIOGRAFIE PRELUDES

MASSIMO MORICONE

Massimo Moricone è un danzatore e coreografo italiano. Ha fondato nel 1983 la Compagnia Teatro Koros collaborando negli anni con istituzioni prestigiose come il Teatro alla Scala e il Piccolo Teatro di Milano, la Sagra Musicale Umbra, la Biennale di Venezia, la Dance Triennale di Tokyo, il Festival de Paris. Ha presentato i suoi lavori in Belgio, Francia, Grecia, Messico, Cuba, India, Giappone e Spagna. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio al Concours International de Choreographie de Nyon e il Prix de l’Université de la Danse de Paris.

È stato coreografo ospite presso istituzioni prestigiose come Teatro alla Scala, Arena di Verona, Opera di Roma, San Carlo di Napoli, Balletto di Toscana, Deutsche Oper Berlin, Ballet Nacional de Cuba, Scottish Ballet, Royal New Zealand Ballet, Slovack National Ballet. Dal 1989 collabora regolarmente con la Scuola di Danza dell’Opera di Roma come professore di danza contemporanea e coreografo e con eguali mansioni dal 2005 viene invitato all’Istituto Superiore di Danza dell’Universidad Rey Juan Carlos di Madrid. Ha creato coreografie per Carlos Acosta, Federico Bonelli, Josè Manuel Carreno, Alina Cojocaru, Lynne Charles, Vladimir Derevianko, Elisabetta Terabust, Luciana Savignano.

ANBETA TOROMANI

Anbeta Toromani è nata a Tirana in Albania, dove ha frequentato l’Accademia Nazionale di Danza. Conseguito il diploma si è perfezionata a Baku, in Azerbaijan. Rientrata in Albania, è immediatamente entrata a far parte del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Tirana come prima ballerina, ricoprendo i ruoli principali di balletti celebri quali Giselle, Don Chisciotte, Cenerentola, Paquita, Carmen. Nella stagione 2002-2003 partecipa, arrivando in finale, alla trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi, dove poi rimane come prima ballerina e quindi come giudice, conquistando rapidamente l’ammirazione del grande pubblico.

Tra i riconoscimenti ottenuti in questi anni si segnalano il Premio Gino Tani per le arti dello spettacolo e il Premio Danza&Danza. È stata invitata a danzare in diverse produzioni d’opera e balletto, tra cui il Macbeth con la regia di Pier Luigi Pizzi e le coreografie di Gheorghe Iancu e Carmen con le coreografie di Gheorghe Iancu e la regia del Premio Oscar Dante Ferretti. Dal 2012 al 2017 è stata al Teatro San Carlo di Napoli, ricoprendo i ruoli principali nello Schiaccianoci, in Giselle, in Coppelia e in Romeo e Giulietta. Nel 2013 è stata ospite all’Opera di Bratislava per Romeo e Giulietta di Massimo Moricone, balletto replicato con repliche anche in Italia, a Roma, Udine, Rovigo e Gorizia. Dal 2016 è ospite nei maggiori teatri italiani per le produzioni di Schiaccianoci, Coppelia e Carmen di Amedeo Amodio con la produzione di Daniele Cipriani Entertainment.

ALESSANDRO MACARIO

Nato a Napoli, Alessandro Macario è entrato a far parte della scuola di ballo del Teatro San Carlo a dieci anni, conseguendo il diploma nel 1998. In pochi anni è arrivato ad esibirsi alla Scala in numerosi balletti quali Cenerentola, Don Quixote, Romeo e Giulietta, Excelsior, Ondine, Il grande Gatsby, Amarcord, La strada, Giselle, Lo schiaccianoci, Il lago dei cigni, Carmen, Il figliuol prodigo. Con la compagnia del Teatro alla Scala ha partecipato alle tournées in Turchia, Polonia e Giappone nel 2000 e a quelle negli Stati Uniti e in Inghilterra nel 2001. Ha quindi danzato in diversi ruoli principali al Teatro Comunale di Firenze, al Teatro San Carlo di Napoli e al Teatro dell’Opera di Roma. Da alcuni anni danza regolarmente con Anbeta Toromani, sua compagna anche nella vita: insieme vengono invitati in numerose produzioni e gala, in Italia e all’estero.

AMILCAR MORET GONZALEZ

Amilcar Moret Gonzalez è nato a L’Havana e si è diplomato alla National Ballet School of Cuba studiando con Mirta Hermida, Magaly Suarez, Laura Alonso, Ofelia Gonzalez e Pablo Moret. È stato primo ballerino presso il Bavarian State Ballet, Les Ballets de Montecarlo, lo Zurich Ballet e l’Hamburg Ballet. Ha danzato in qualità di solista in Vier Temperamente di George Balanchine, Giselle di Mats Ek, Bella figura di Jiri Kylian. Ha inoltre preso parte a balletti di repertorio, tra cui Lady of the Camellias di John Neumeier e Don Quixote di Marius Petipa.

Si è aggiudicato la medaglia d’oro al Concours International de la Dance (Parigi 1996) e la medaglia di bronzo all’Helsinki International Ballet & Choreography Competition (1995). Ma anche danzato in ruoli principali in Brasile, Stati Uniti e Messico. Oltre ad aver lavorato come ballerino professionista e insegnante di danza classica nella trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi. Nel ruolo di primo ballerino ha danzato al fianco di Rossella Brescia nelle creazioni Carmen e Cassandra di Luciano Cannito. Attualmente è primo ballerino della Compagnia di Kiel.

SOFIA VASHERUK

Sofia Vasheruk, è nata a Mosca e all’età di 4 anni ha iniziato a suonare il pianoforte. A 6 anni ha debuttato in Germania come solista. Nel 2000 vince il Premio Speciale al Concorso per Pianisti “Nikolaj Rubinstein” a Mosca. Nell’anno 2003 si è diplomata al Moscow Gnesin’s Music College. Dopo aver completato gli studi cum laude nel 2007, si è perfezionata in Olanda con Michail Markov (ArtEZ Conservatory, Enschede). 2008 ha vinto il terzo premio e il Premio Speciale dei Giovani Finalisti al Concorso Internazionale “Sigismund Thalberg” di Napoli. Nello stesso anno, ha iniziato ad esibirsi in duo con il baritono Daniel Herman Mostert, con cui l’anno seguente ha vinto il Premio Speciale “Vrienden van het Lied” al 1° Concorso Internazionale per Duo in Olanda.

Anno 2009 ha vinto il primo premio al Festival Nazionale “Grachtenfestival e al Concorso Internazionale di Rodi. Nel 2010 è stata semifinalista al Concorso “Queen Elisabeth” di Bruxelles. Dopo aver vinto il secondo premio e il Premio della Stampa al Concorso Nazionale “Koffie bij de Piano” a Den Bosch, ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale “André Dumortier” in Belgio, aggiudicandosi anche il Premio Speciale “Jean-Pierre Deleuze” per l’interpretazione del brano contemporaneo scritto appositamente per la competizione.

Nel 2013 è stata finalista al Concorso Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano. Ha vinto il terzo premio della “Young Pianist Foundation” di Amsterdam, eseguendo il Concerto n. 1 di Tchaikovsky con la Noor Nederlands Orkest diretta da Stefan Asbury. Nel 2014 si è laureata al Conservatorio di Artez a Enschede con il massimo dei voti. Si esibisce regolarmente come pianista solista e in recital con diverse orchestre in tutta Europa.

Per informazioni e prenotazione:

Ufficio Cultura negli orari di apertura al pubblico, piazza A. Ferrarin 1, tel. 0445-804.745-746teatro@comune.thiene.vi.it e cultura@comune.thiene.vi.it

La vendita al botteghino è possibile da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Per l’acquisto on line: myarteven.it e vivaticket.com

Il programma della 43^ Stagione Teatrale Thienese è consultabile nei siti: www.comune.thiene.vi.it – www.myarteven.it – www.vivaticket.com e presso tutte le aziende di promozione turistica del vicentino.

Credit foto: Rolando Paolo Guerzoni)

Thiene, 17 novembre 2023

Fonte Comune di Thiene (VI) –  Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *