Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Vicenza Making Future

Villa Fabris a Thiene accoglie Vicenza Making Future on Tour

È la storica Villa Fabris a Thiene ad accogliere sabato 28 e domenica 29 ottobre prossimi la seconda tappa del Vicenza Making Future on Tour, l’evento, promosso da Confindustria Vicenza e sviluppato da Pleiadi, dedicato alle giovanissime, ai giovanissimi studenti e alle loro famiglie con l’obiettivo di trasformare Vicenza nella prima provincia STEM d’Italia.

Quest’anno il progetto è stato realizzato in collaborazione oltre che con il Comune di Vicenza, anche con il Comune di Thiene, con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza e della Banca delle Terre Venete e il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia, di Federmeccanica, di Federchimica e della Rete ITS Academy Veneto.

L’iniziativa è promossa anche dall’assessorato all’Istruzione e dall’Ufficio Scolastico Territoriale in tutte le scuole della provincia, sempre sensibili a questo tipo di eventi.

«Villa Fabris aprirà i suoi storici battentiThiene

per ospitare laboratori per ragazzi e diventare un luogo di cultura ed innovazione, di scoperta e di evoluzione delle passioni e delle attitudini dei giovani – dichiara con soddisfazione il Sindaco, Giampi Michelusi -.

È un’opportunità decisamente nuova e di estremo interesse che mi auguro la Città e il nostro territorio vorranno cogliere. È uno stimolo significativo per avvicinare i giovani alle discipline scientifiche, vincere pregiudizi ancora esistenti, contribuire ad un orientamento scolastico che tenga conto delle pressanti richieste di professionalità del mondo produttivo. Ringrazio in primis Confindustria e invito tutti gli Istituti Scolastici e le famiglie a promuovere l’iniziativa».

Lara Bisin

Spiega la Vice Presidente di Confindustria Vicenza, con delega al Capitale Umano, Lara Bisin: «Siamo fortemente convinti che Vicenza possa diventare la prima provincia più STEM d’Italia. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze, grazie anche alla stretta collaborazione con le amministrazioni locali e gli enti formativi del territorio che condividono la nostra stessa visione di crescita e sviluppo che vede nei ragazzi e nelle ragazze il punto di partenza fondamentale per il futuro. Nello specifico Vicenza Making Future 2023 è un’occasione per i giovanissimi, ma soprattutto per le giovanissime, di coltivare le passioni in ambito tecnico-scientifico (STEM), oltre a rappresentare un’opportunità per superare degli stereotipi di cui purtroppo le ragazze sono ancora vittime.

Quest’anno i laboratori sono stati totalmente aggiornati, dando spazio in particolare al tema attuale dell’intelligenza artificiale; in considerazione della rivoluzione che essa innescherà, se non la si rende un argomento quotidiano anche per i giovanissimi, il rischio è che si possa creare in futuro un gap sempre maggiore tra coloro che sapranno utilizzare e gestire le nuove tecnologie e chi non ne sarà in grado.

Il nostro scopo è quello di promuovere una crescita tra le giovani generazioni affinché le nuove tecnologie siano sviluppate, gestite e soprattutto guidate. Ciò che stiamo cercando di fare è “semplicemente “di offrire ai giovani tutti gli strumenti che permettano loro di essere in grado di scrivere il proprio futuro per diventarne i veri artefici».

I laboratori STEM 2023

(acronimo di: Science, Technology, Engineering and Matematica) sono completamente rinnovati rispetto alle edizioni precedenti e ancora una volta saranno l’occasione per conoscere-sperimentare-vivere le STEM in maniera giocosa.

I laboratori saranno 6 per massimo 20 partecipanti ogni 45 minuti, su temi scientifici, dalla robotica alla fisica e dalla microbiologia alla meccanica.

Nelle diverse postazioni laboratoriali i ragazzi potranno cimentarsi negli esperimenti proposti: corto circuiti elettrici, bio investigation, tesori lucenti, virtual world, robotic lab, macchina perfetta.

Tutte le postazioni vedranno la presenza di una serie di explainer che condurranno le attività laboratoriali. Anche quest’anno saranno coinvolti gli ITS Academy Veneto, Federmeccanica e Federchimica.

Da anni, Confindustria Vicenza

porta avanti iniziative volte alla diffusione tra le nuove generazioni delle materie STEM (acronimo di: science, technology, engineering and mathematics) in maniera trasversale, coinvolgendo bambini e bambine, ragazzi e ragazze, con un occhio di riguardo per queste ultime.

Questo perché quando si parla di scienze, tecnologie, ingegneria e matematica, esiste purtroppo, ancor oggi, il “gap di genere”, il divario, che separa presenza maschile e femminile.

Già dall’edizione 2022 Vicenza Making Future si era evoluto in un tour in tre tappe nella provincia di Vicenza con un ampio riscontro di pubblico e con il coinvolgimento di oltre 9.000 tra genitori, bambine e bambini.

Dopo l’evento di maggio al Teatro Olimpico per la presentazione dell’edizione 2023 e gli appuntamenti di Vicenza e Thiene, il tour si concluderà a fine novembre a Bassano del Grappa.

Sul sito di Vicenza Making Future ci sarà inoltre la possibilità di scaricare le schede didattiche di vari laboratori, da poter utilizzare anche successivamente all’evento, da parte dei ragazzi e dei docenti.

I laboratori sono aperti dalle 15.00 alle 19.00 di sabato 28 ottobre e dalle 10.00 alle 19.30 di domenica 29 ottobre 2023.

Le prenotazioni per i laboratori di Thiene, ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, sono aperte dal 16 ottobre, accedendo al sito www.makingfuturevicenza.it.

Città di Thiene –  Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *