Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Sagra Poenta e Bacalà

Sagra Poenta e Bacalà: torna a Thiene la 59^ edizione

Torna l’appuntamento con la grande tradizione thienese con la sua 59^ edizione della Sagra Poenta e Bacalà

Anche quest’anno torna dal 20 al 23 ottobre 2023 la Sagra Poenta e Bacalà, organizzata dalla Pro Loco Thiene con il patrocinio del Comune e la collaborazione di ConfCommercio Mandamento di Thiene e Associazione OGD Pedemontana Veneta e Colli.

Si tratta di un fine settimana che costituisce da 59 anni l’evento clou della tradizione gastronomica thienese, un appuntamento d’eccellenza per chi ama la buona cucina, per i palati più fini, un’occasione unica per tutti coloro che non resistono ai piccoli piaceri della gola.

Il Presidente della Pro Loco, Benetti

Dichiara: «Ringrazio il Comune, ConfCommercio e, in modo particolare, l’OGD Pedemontana Veneta Colli, per il sostegno e la collaborazione importante per la realizzazione dell’evento. Un grande ringraziamento ai volontari che con il loro impegno rendono possibile il perpetuarsi di questo tradizionale e significativo appuntamento gastronomico. Ogni anno cerchiamo di arricchire la manifestazione con proposte nuove e quest’anno sarà la serata del 25 ottobre dedicata Lievito, Baccalà e Fantasia Le nuvole di Mauro Pozzer».

La tensostruttura trasparente è riscaldata e, inglobando anche la fontana di piazza Chilesotti, crea un colpo d’occhio originale, trasformando la piazza in una sala di ricevimento che si apre sul corso.

Il commento dell’assessora, Maino

«Abbiamo ancora negli occhi e nel cuore le immagini degli eventi di Thiene 1492 ed è già ora di passare ad un’altra manifestazione storica di successo molto amata dai buongustai – è il commento di Marina Maino, assessora all’Animazione del centro –. La Sagra Poenta e Bacalà è la qualificata proposta che permette di stare insieme e condividere momenti di conoscenza e spensieratezza, degustando degli ottimi piatti. Ringrazio a nome dell’Amministrazione Comunale il Presidente della Pro Loco Thiene Manuel Benetti e tutti i volontari che con il loro generoso impegno rendono possibile la manifestazione. Invito a cogliere questa ghiotta opportunità, patrimonio culturale e storico della nostra Città».

La nota del presidente ODG Pedemontana, Cazzola 

Quest’edizione è risultata destinataria di un contributo importante pari a 12mila euro stanziato dai fondi PNRR nell’ambito del FUNT, Fondo Unico Nazionale per il Turismo, a cui ha partecipato l’Associazione OGD Pedemontana Veneta e Colli. L’OGD, infatti, aveva inserito la manifestazione tra i progetti segnalati e che hanno concorso al bando.  Spiega il presidente Nicolas Cazzola: «L’evento celebra un piatto tipico della tradizione culinaria della nostra destinazione turistica e ci permette di immergerci nella cultura e nel fascino unico della città di Thiene. L’evento fa parte degli undici progetti che hanno ottenuto un contributo dal Ministero del Turismo, tramite la Regione Veneto».

Aggiunge Basilio Tommasini, Presidente dei Pubblici Esercizi:

«È una manifestazione giunta alla 59° edizione e che non ha bisogno di tanti commenti, perché la storia fa capire quanto sia importante e quanto sia apprezzata. Il piatto più tipico della tradizione vicentina non perde mai di interesse e la pregevole proposta fatta dalla Pro Loco ne esalta le qualità. Ancora una volta Thiene è protagonista nella valorizzazione di una tradizione culinaria che viene offerta nelle trattorie e nei ristoranti che sono presenti in tutto il territorio. In un momento di grande incertezza, ancora una volta, il mondo della ristorazione, con tutto l’indotto collegato, si conferma motore trainante di un’economia tanto innovativa, quanto ancorata alle tradizioni».

A dare il “la” alla manifestazione sarà venerdì 20 ottobre 2023 il Gran Galà del Bacalà, su prenotazione obbligatoria, il tradizionale evento d’apertura introdotto nel 2002 ed ideato da Chester Stella, Capitano della Compagnia del Bacalà di Thiene, per ridonare nuovo impulso alla Sagra. Da allora il menu scelto proposto al pubblico rappresenta una notevole attrattiva enogastronomica all’interno della manifestazione.

Il menù della Sagra Poenta e Bacalà

Quest’anno il menu prevede come antipasti Praline di baccalà, Baccalà mantecato, Fritto di baccalà in saor, Ciacola col baccalà; come primo piatto saranno serviti Ravioli di baccalà, zucca e tartufo nero di Acqualagna e come secondo il classico Polenta e baccalà alla vicentina. Il dessert è ben rappresentato dalla thienese Treccia d’Oro con zabaione. Vini scelti saranno Lessini Durello millesimato charmat, Bacara e Tai Rosso dell’azienda agricola Cavazza per finire con distillati dell’Azienda Zanin 1895.

Degustazione dalle ore 12.00 e la sera dalle 18.30 del 21 e 22 ottobre, asporto dalle ore 9.00 del 21 e 22 ottobre, Aperifish sabato 21 ottobre a partire dalle ore 16.00 e lunedì 23 ottobre solo asporto in concomitanza con il mercato dalle 8.00 alle 13.00.

Durante l’evento sarà possibile acquistare il libro “Baccalà alla Vicentina tra storia e tradizione” ed il piatto del buon ricordo decorato dall’artista thienese Chester Stella, capitano della Compagnia del Baccalà.

Il ricavato della vendita del piatto andrà in beneficenza.

La novità di quest’edizione sarà la serata di mercoledì 25 ottobre Lievito, Baccalà e Fantasia  – Le nuvole di Mauro Pozzer, una proposta per scoprire l’esperienza culinaria moderna e stuzzicante con il lievitato Nuvola, una base bianca, fior di latte, melanzane piccanti e un irresistibile baccalà mantecato.

Un po’ di storia

La storia del Baccalà a Thiene non ha un inizio, ma solo una piacevole continuazione da quel 1432, anno in cui il veneziano Pietro Querini portò alla sua terra natia gli stoccafissi di Røst (isola norvegese), conquistando la popolazione vicentina.

A Thiene, negli anni più recenti del secolo scorso, l’idea di una sagra dedicata al baccalà venne a Francesco Zaltron, noto alpinista e presidente del CAI di Thiene, che era titolare della Salumeria Centrale in corso Garibaldi.

Zaltron, riscontrato il successo della sagra “dello spiedo” che aveva preso avvio a Isola Vicentina, propose alla presidenza di Giuseppe Munari della Pro Loco Thiene di organizzare in Thiene una “sagra della poenta e bacalà”, piatto tipicamente vicentino. La proposta venne accolta con interesse particolare soprattutto dal vice presidente della Pro, Gianni Busin: la prima edizione si svolse in piazza Chilesotti nel 1964. Negli anni successivi vi fu sempre maggiore interesse da parte del pubblico che arrivava a Thiene.

La valorizzazione della Sagra Poenta e Bacalà

La sagra venne potenziata anche dal nuovo presidente della Pro Thiene, Giorgio Tonini e successivamente organizzata al Bosco con la preparazione e vendita de baccalà a cura della Cooperativa di Consumo di via Trieste. La sagra fu anche affiancata da altre manifestazioni come la corsa dei mussi, corse di go kart per i più piccini, in particolar modo grazie all’organizzazione della fiera da parte dei giovani delle associazioni cattoliche del Patronato san Gaetano. Poenta e bacalà si spostò poi al Padiglione Fieristico, fino a tornare alla sua originaria location di Piazza Chilesotti, dove la manifestazione attende anche quest’anno il nutrito pubblico di degustatori ed estimatori.

Prenotazioni e info presso Pro Loco Thiene Tel. 392-0235662;  email: prolocothiene@gmail.com

Thiene, 13 ottobre 2023

Fonte: Comune di Thiene (VI) – Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *