Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

disabili

Schio: firmato l’accordo con Regione Veneto per l’accesso semplificato disabili alle ZTL

Il  Comune di Schio firma l’accordo di adesione con la Regione del Veneto per l’attuazione di un sistema di gestione unitaria degli accessi dei veicoli provvisti di contrassegno disabili nelle ZTL (zone a traffico limitato). Si tratta di un progetto che coinvolge tutti i comuni del Veneto e che finalmente ha visto compimento.

L’iter era partito circa un anno e mezzo fa e presentato ufficialmente ai Comuni vicentini al Faber Box, ma ora l’accordo è stato formalizzato e sarà operativo entro la fine del 2023. Alla base dello “ZTL Network” c’è l’obiettivo di semplificazione amministrativa e agevolazione per disabili attraverso uno scambio di informazioni automatico tra le amministrazioni comunali che hanno istituito le ZTL e il portale centrale realizzato dalla Regione del Veneto.

L’autonomia di gestione applicata nei Comuni aveva portato infatti a usare discipline e strumentazioni tecnologiche diverse per il controllo/monitoraggio degli ingressi e uscite nelle ZTL. Questa disomogeneità ha comportato fin qui un dispendio di tempo e risorse a carico dei soggetti disabili, i quali si trovavano di volta in volta a dover fornire una preventiva comunicazione in caso di accesso in una zona diversa da quella che aveva rilasciato l’autorizzazione, rischiando, in mancanza di comunicazione preventiva, sanzioni cui spesso seguiva un ricorso con altro dispendio di costi ed energie.

Il nuovo sistema

«Il nuovo sistema, gestito da un software regionale centralizzato, in cui saranno presenti tutti i dati degli aventi diritto – spiega il Sindaco Valter Orsi – consentirà ai portatori del contrassegno previsto, rilasciato da qualsiasi ente locale, l’accesso a tutte le ZTL del Veneto, senza bisogno di nessuna ulteriore comunicazione alle autorità locali da parte dei titolari del diritto, in quanto, saranno riconosciuti in modo automatico dalle telecamere di controllo collegate in rete al sistema centrale. È un passo in avanti nella direzione di ottimizzare i dati in possesso dei vari enti per applicazioni pratiche che semplifichino la vita di tutti.

«Per tale collegamento – conclude il Sindaco- è necessario adeguare le nostre telecamere che controllano gli accessi alla ZTL, sostituendole con altre compatibili con il sistema ZTL Network adottato dalla Regione; fornitura già affidata a Pasubio Tecnologia per l’importo complessivo di circa  26mila euro e installazione prevista in settembre 2023».

Anche Cristina Marigo, vicesindaco e assessore alle politiche sociali esprime soddisfazione: «Ogni volta che riusciamo a facilitare la mobilità delle persone disabili è una nuova conquista che va a impreziosire quella “città senza barriere” per realizzare la quale abbiamo già messo in campo varie azioni. Benvenuto dunque a questo ulteriore tassello che da’ conto di una sensibilità crescente rispetto a queste tematiche e della volontà di sostenerle».

Dopo questa prima fase di messa in rete regionale, l’obiettivo è quello di arrivare alla condivisione di tutti i dati nazionali, affinché i possessori di tagliando possano muoversi liberamente senza preoccupazioni.

Fonte: Comune di Schio (VI) – Ufficio Stampa

Schio, 4 luglio 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *