Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Venezia in maschera

Venezia in maschera profuma un pò di Malo

Fra gli eventi che arricchiscono il cartellone del Carnevale maladense, giunto alla novantanovesima edizione con vista sul centenario del 2024, mercoledì 15 febbraio alle 20,45, la sala consiliare di San Bernardino ospiterà la presentazione del libro “Venezia in maschera” di Guerrino Lovato, l’artista delle maschere veneziane legato a filo doppio con la comunità maladense – Venezia in maschera profuma un pò di Malo

Infatti palazzo Corielli ospita da diversi anni quella che è stata la più famosa delle botteghe storiche di maschere in cartapesta di Venezia.

Nell’antica dimora di via Card. De Lai Lovato ha ricostruito la sua bottega trasferendovi 250 opere, 500 matrici, una biblioteca – archivio, strumenti di lavoro, oggetti e mobili antichi.

Non a caso, prima della presentazione del libro, ci sarà alle 19,30 una visita guidata al laboratorio Mondonovo. Va ricordato che opere di Lovato sono state utilizzate da prestigiosi registi cinematografici: Stanely Kubrick, per “Eyes wide shut” usò quella di Cristoforo Colombo, Kenneth Branagh le utilizzò per “Molto rumore per nulla” e Franco Zeffirelli per l’allestimento scenico di “La traviata”.

La scelta di trapiantare la sua bottega a Malo è legata appunto alla forte tradizione carnevalesca maladense.

L’amministrazione comunale ha patrocinato l’iniziativa in prospettiva anche del futuro centenario, nel quale Lovato sarà una prestigiosa carta da giocare.

Il museo Mondonovo di palazzo Corielli sarà aperto in via straordinaria  in occasione delle sfilate dei carri mascherati delle domeniche 12 e 19 febbraio, nell’orario fra le 15 e le 18.

Malo, 10 febbraio 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *