Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

risparmio

Thiene: piano comunale per il risparmio energetico

Giro di vite sul risparmio energetico: l’Amministrazione vara il piano per gli stabili comunali e la pubblica illuminazione.

Anche l’Amministrazione Comunale di Thiene è pronta a far fronte alla crisi energetica ed economica che ci attende nelle prossime settimane e che sollecita anche il Comune a misure straordinarie per conseguire un importante risparmio energetico negli edifici comunali e nella pubblica illuminazione.

Dichiara il sindaco, Giampi Michelusi:

«Il contenimento dei costi energetici, che ogni Comune sta attuando, diventa una priorità rivolta a limitare il danno economico che stiamo subendo. È necessaria, tuttavia, anche una riflessione di tipo generale sugli stili di vita che ogni singolo cittadino deve attuare nella propria quotidianità. È un messaggio di tipo contingente, visto nell’ottica dell’imminenza delle stagioni autunnali e invernali, che deve stimolare la sensibilità di ognuno di noi nel ridimensionare le nostre abitudini. Siamo consci di adottare una soluzione antipopolare ma inevitabile, una soluzione che porterà benefici nelle casse comunali e che, di riflesso, coinvolgerà un’unità di intenti che riguarda tutta la popolazione».

Prosegue Michelusi:

«In base ai dati del Bilancio e alle stime per il 2023 redatte dall’Ufficio Tecnico Comunale, senza interventi per riduzione dei consumi, le spese per l’energia elettrica passerebbero dai 680mila euro annuali a oltre 900mila euro nel 2023 e quelle per il gas metano da poco più di 300mila euro annuali a quasi 900mila euro nel 2023. Il piano che abbiamo varato insieme agli Uffici Comunali prevede un ampio raggio di azione, operando su diversi livelli, senza dimenticare la richiesta di collaborazione ad un utilizzo consapevole e responsabile, improntato al risparmio, richiesto a tutti coloro che operano negli stabili di proprietà del Comune».

«La scelta della nostra Amministrazione – commenta il consigliere con delega alle Politiche Energetiche, Abramo Tognato

di intervenire per contenere i costi dell’energia non è solo questione di risparmio. Certamente questo intervento è dettato dalla responsabilità che abbiamo verso tutti i cittadini, ma è anche il primo passo di un cambiamento di cui occorre sentirsi parte. Nel mezzo della più grande crisi energetica della storia, vale la pena cogliere il messaggio che la stessa parola contiene: “krisis” in greco è il momento di rottura, di separazione, ovvero rappresenta il momento in cui ciascuno è chiamato a fare una scelta, per il bene personale e per il bene comune. L’augurio è di accogliere queste novità e fare tutti insieme le migliori scelte per contenere i consumi e sentirsi parte di un mondo che cambia».

Con delibera di Giunta del 5 ottobre scorso e con gli indirizzi decisi nella scorsa seduta del parlamentino thienese, l’Amministrazione Comunale ha, quindi ufficializzato, le azioni programmate per conseguire un risparmio considerevole e che sostanzialmente si configurano in due tipologie di intervento.

«Porremo in essere interventi strutturali sull’impiantistica – spiega l’assessore Nazzareno Zavagnin -, ma non solo.

A questi accompagniamo, infatti, un protocollo operativo che rivede le modalità di gestione e di utilizzo degli impianti. Risparmio di energia elettrica per l’illuminazione e limitazione dei consumi di gas per il riscaldamento sono gli obiettivi che vogliamo conseguire e per i quali siamo già al lavoro da alcune settimane».

Nello specifico gli interventi strutturali sull’impiantistica si sostanziano in due filoni principali.

Il primo prevede la sostituzione dei corpi illuminanti esistenti a neon negli edifici pubblici e scolastici con i più efficienti corpi illuminanti a Led. A questo proposito si sta procedendo con il rilievo di tutta l’impiantistica dei fabbricati e si prevede, entro la fine dell’anno, di aver affidato e già iniziato le sostituzioni.

È già stato progettato, e si conta di procedere entro la fine dell’anno, anche con la sostituzione dei corpi illuminanti delle palestre, che sono soggette a tempistiche di funzionamento molto lunghe in quanto utilizzate sia per le attività diurne scolastiche che in quelle pomeridiane e serale dalle associazioni sportive.

Più precisamente si interverrà nel Palavianelle, nella palestra delle scuole medie “A.Ferrarin”, nelle due palestre delle scuole medie “F. Bassani”, la palestra di via C. del Prete 39 e al Padiglione Fieristico di via Vanzetti.

Il secondo pone in essere l’ammodernamento della Pubblica illuminazione con la sostituzione di parte degli attuali corpi illuminanti con le più efficienti e performanti plafoniere a Led.

Al riguardo sono già stati affidati gli interventi di sostituzione di tutti i corpi illuminanti delle rotatorie a una ditta specializzata e, a breve, inizieranno i lavori. Contestualmente si provvederà anche a rendere le rotatorie autonome per garantire un più elevato livello di sicurezza della viabilità relativa a queste aree.

Per la rete di pubblica illuminazione lungo le strade è in fase di progettazione la sostituzione degli impianti esistenti più obsoleti con le moderne tecnologie a led.

I prossimi interventi riguarderanno le vie Gombe, De Gasperi, dell’Industria e le aree della IV ZIA, di via M. Kolbe e di via Cavour. Relativamente agli impianti di riscaldamento dei fabbricati é già stata redatta da una ditta specializzata la verifica sulla consistenza tecnica e di adeguamento alla normativa degli impianti.

Circa la revisione delle modalità di gestione e di utilizzo degli impianti,

per quanto riguarda la pubblica illuminazione l’Ufficio Tecnico sta dando massima priorità alla verifica dei punti sensibili e di pericolosità della viabilità Comunale, nei quali dovrà essere garantito il normale livello di illuminazione.

Nella restante rete si procederà gradualmente allo spegnimento dei corpi illuminanti secondari o alla loro regolamentazione al minimo livello tecnico ammesso a seconda della tipologia del corpo illuminante.

Per i fabbricati comunali sono allo studio misure di contenimento della durata di accensione degli impianti termici e di illuminazione.

Particolare menzione merita il contenimento previsto in Municipio dove le misure più rilevanti consistono nella chiusura al sabato dei Servizi Demografici (fermo restando la reperibilità dello Stato Civile), dove peraltro l’afflusso di utenti non è numericamente significativo.

Compensato dal possibile prolungamento, tuttora allo studio, di apertura al mercoledì pomeriggio fino alle 19.15, e in misure organizzative di Smart working e di modifiche agli orari di servizio. Questi ultimi sono ancora in fase di valutazione, per comprimere i tempi di utilizzo degli stabili.

Per gli edifici scolastici si sta procedendo alla revisione degli orari di utilizzo in concerto con il Dirigente scolastico per una precisa individuazione degli orari di funzionamento e del rispetto delle temperature previste dal D.M. 06 ottobre 2022 n. 383 che stabilisce nuovi limiti e orari per i riscaldamenti

Ovviamente è stato redatto un protocollo con le misure di risparmio realizzabili con i comportamenti dei dipendenti comunali. Sollecitati, pertanto, ad utilizzare l’illuminazione solo quando strettamente necessario, a spegnere le luci quando non si utilizza una stanza.

A provvedere al ricambio d’aria dei locali solo per il tempo necessario, evitando le prime ore del mattino quando le temperature esterne sono più basse e l’impianto termico è a pieno regime. Ma anche a spegnere il PC durante la pausa pranzo e al termine dell’orario di lavoro.

Inoltre, a chiudere sempre il coperchio superiore delle fotocopiatrici di rete e a non posizionare ostacoli o elementi coprenti davanti o sopra i radiatori.

Si vieta nelle sedi comunali tassativamente l’utilizzo di stufette elettriche, del climatizzatore in modalità di riscaldamento, ad eccezione dei casi in cui si debba svolgere l’attività lavorativa in orari in cui non è acceso il riscaldamento, di agire direttamente sui termostati presenti negli edifici, alterando i parametri preimpostati.

Fonte: Comune di Thiene

Un commento su “Thiene: piano comunale per il risparmio energetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *