Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

settembre Meneghlellomalo

Malo: 100 Meneghello le domeniche di settembre

Lasciate alle spalle le ferie ed il caldo mese di agosto, a settembre torna protagonista il centenario di Luigi Meneghello. Le proposte varate dall’Amministrazione comunale per celebrare il suo concittadino.

Domenica 4 settembre, e così domenica 11 e domenica 25 settembre verrà riproposta l’iniziativa.

A SPASSO PER MALO CON LUIGI MENEGHELLO, curata dall’Associazione Culturale Luigi Meneghello.

Con partenza alle ore 9 dal parcheggio del Pascoletto di via Molinetto, sarà possibile essere accompagnati in alcuni angoli del Paese alla scoperta dei luoghi descritti all’Autore maladense e a lui cari.

Domenica 18 settembre

con partenza alle ore 10 da Malga Fossetta (strada per Gallio, Campomulo), o in opzione alle ore 7.45 da Malo, la proposta si sposterà sull’Altopiano dei 7 Comuni per la passeggiata letteraria che ci condurrà a Porta Incudine lungo il sentiero intitolato ai Piccoli Maestri.

Camminate aperte a tutti di grande suggestione.

Fonte: Comune di Malo

Locandina passeggiate settembre

Breve storia di Luigi Meneghello:

Nacque a Malo nel 1922, in provincia di Vicenza, figlio primogenito di Cleto Meneghello (1892-1963) e di Pia Giuseppina Canciani da Udine (1894-1949). Ebbe due fratelli: Bruno (1925-2010), giurista e matematico, e Gaetano (1930-2006), ingegnere; e una sorella, Ester Elisa (nata e morta nel 1935).

Il padre, Cleto, con i suoi fratelli Francesco (Checco, padre della velocista azzurra Ester Meneghello), Ermenegildo (Gildo), Dino e le sorelle Nina, Elvira e Candida, gestiva un’autofficina e un’azienda di autoservizi. La mamma, diplomata maestra elementare a 17 anni, insegnava già nel Friuli quando, nel 1917, dopo la ritirata di Caporetto dovette sfollare nel Veneto. Riprese a insegnare nel 1927-1928 a Udine lasciando i bambini alla cognata Nina. Nel 1928 ottenne il trasferimento a Priabona e successivamente insegnò a Malo, a Valdagno e ad Altavilla. A Malo la famiglia abitava in contrada San Cipriano.

Fonte: Wikipedia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *