Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Uno scontrino per la scuola schio

Schio “Uno scontrino per la scuola”: risultati 2022

Si è conclusa la quarta edizione di “Uno scontrino per la scuola”.

Promossa da Cuore di Schio, Ascom Confcommercio Schio e Age con il patrocinio del Comune. L’obiettivo è quello di donare alle scuole primarie del territorio materiale didattico grazie agli acquisti nei negozi di vicinato che aderiscono all’iniziativa. Complessivamente sono stati raccolti quasi 100mila scontrini (30mila in più dello scorso anno). Sono oltre 90 le attività aderenti nel periodo che va da settembre 2021 a marzo 2022.

«Quasi tutte le scuole hanno raccolto più scontrini dello scorso anno e certamente non è venuto a mancare l’impegno nella raccolta da parte di bambini, genitori e parenti» sottolineano Cuore di Schio, Ascom e Age. Come ogni gara che si rispetti, però, non manca la classifica finale con i relativi premi. Al quarto posto a pari merito si sono classificate: Scuola Don L. Milani di Cà Trenta, Scuola A. Palladio, Scuola Don Gnocchi, Scuola San Benedetto, Scuola G.B. Cipani di Poleo e Scuola A. Rosmini.

Il podio, invece, vede al terzo posto la scuola Giovanni XXIII, al secondo la scuola Maddalena di Canossa e al primo posto la scuola V. Da Feltre, vincitrice di tre edizioni su quattro.  A tutte le scuole è stato donato un montepremi di complessivi 3.900 euro così articolato: 800, 700 e 600 euro per le prime tre scuole classificate e 300 euro per ciascuna altra scuola.

In quattro anni i negozi e le attività di vicinato di Schio hanno donato alle scuole primarie del territorio oltre 16mila euro. «Nonostante le difficoltà i negozi di vicinato hanno comunque voluto mantenere salda l’alleanza con il territorio e con il mondo educativo – proseguono i promotori -. Gli obiettivi dell’iniziativa – volti a valorizzare il ruolo del “piccolo” commercio per la comunità locale, la responsabilità sociale delle imprese, la legalità, sostenere le scuole primarie e l’educazione dei ragazzi di Schio, quindi il futuro della nostra città – si possono considerare raggiunti anche in questa quarta edizione». 

Fonte: Comune di Schio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *