Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Marano Vicentino: Festa della Liberazione

Marano Vicentino: Festa della Liberazione

Festa della Liberazione a Marano Vicentino: tutti gli eventi dal 22 al 25 aprile 2022

Marano Vicentino. Si aprono venerdì 22 aprile 2022, con lo spettacolo “Boia. Dimenticate il vento di aprile”, le celebrazioni maranesi per la festa della Liberazione del 25 aprile. Dal 22 al 25 aprile, è ricco il programma degli eventi a ingresso libero, “rivolto a tutta la cittadinanza, alla quale racconteremo, con l’occasione della festa della Liberazione, i passi che stiamo compiendo per l’allestimento del luogo della memoria alle carceri”, come afferma il Sindaco Marco Guzzonato.

Venerdì 22 aprile 2022, ore 21.00, auditorium comunale

“Boia. Dimenticate il vento di aprile”, monologo teatrale di e con Davide Dal Pra

Liberamente tratto dagli eventi che accaddero in Altovicentino durante l’occupazione nazista, lo spettacolo è un’evocazione dei segni e delle memorie che ferirono il nostro territorio. Un’azione artistica che si inserisce nel più ampio percorso di ricerca promosso dal Comune di Marano Vicentino a tutela della memoria delle vicende legate all’occupazione delle scuole elementari maranesi

“Sono numerose le testimonianze, orali e scritte, che rievocano i durissimi e feroci mesi dell’occupazione della torretta est della scuola di Marano Vicentino da parte dei nazisti e il clima di violenza subito dai cittadini. In queste memorie emerge con sofferta nettezza la figura del boia: l’ufficiale che si occupava di esercitare o far esercitare violenze e soprusi su coloro che erano incarcerati, perché partigiani o sospetti collaboratori”, spiega Guzzonato. Il monologo teatrale di Davide Dal Pra è liberamente ispirato a quei racconti e alle testimonianze della storia di Marano Vicentino, “per celebrare ancora i valori della Resistenza, in particolare la libertà, attraverso il codice del teatro”.

L’anteprima del 22 aprile è una tappa importante verso la costituzione di un luogo della memoria nelle ex-carceri: un percorso sostenuto da un comitato scientifico composto da storici, ricercatori locali e personalità di calibro nazionale e coordinato dal Comune di Marano Vicentino.

 

Lunedì 25 aprile 2022, dalle ore 8.15, cerimonia per il 77° anniversario della Liberazione.

La cerimonia ufficiale si svolgerà alle 9.45 presso il monumento ai caduti e monumento a Silva, con orazione ufficiale a cura del professor Massimo Ferretto; prima, alle 8.15, saranno depositi i fiori presso le lapidi dedicate ai Partigiani e civili caduti e alle 9.00 è in programma la santa messa.

Dalle 10.00 e alle 12.30 sarà possibile visitare le ex-carceri naziste, a cura dell’associazione Memoria della Resistenza.
Alle 11.00, nel vialetto delle scuole elementari, concerto del Nuovo Canzoniere Partigiano. Il Nuovo Canzoniere Partigiano nasce da un lavoro di ricerca e attualizzazione dei canti della Resistenza italiana. Canti di lotta su nuovi percorsi sonori, con Silva Cantele (Phill Reynolds, Miss Chain &The Broken Heels), Andrea Grigolato (Il Buio), Francesco Cattelan (Il Buio), Alberto Brunello (Hexn, Hartal!), Alberto Zordan (Il Buio) e Maurizio Baggio (produttore di band).

 

Lunedì 25 aprile 2022, ore 21.00, Cinema Campana

“Odio gli indifferenti”, spettacolo teatrale

A cento anni dalla nascita di Bruno Brandellero, una serata in omaggio al partigiano “Ciccio”, che sacrificò la sua vita per salvare gli abitanti di Vallortigara dalla rappresaglia nazifascista. Azione scenica di Controscene – Prospettive teatrali. Introduzione di Ugo De Grandis.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e si svolgeranno nel rispetto delle norme anticovid in vigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *