Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Inner Wheel: un aiuto alla Casa della Solidarietà

Inner Wheel: un aiuto alla Casa della Solidarietà

Inner Wheel: un aiuto alla Casa della Solidarietà

Dall’Inner Wheel la solidarietà concreta per le donne vittime di violenza 

È da sempre attenta e sensibile alle diverse realtà del territorio attraverso iniziative culturali, umanitarie e sociali.

Anche con il Comune di Thiene e, in particolare, con l’Assessorato ai Servizi alla Persona e alla Famiglia e alle Pari Opportunità, si è instaurata una bella sinergia.

L’ultima iniziativa è proprio di questi giorni con la donazione da parte dell’Inner Wheel di un assegno simbolico di 4mila euro, frutto dei proventi dai mercatini natalizi e dalle vendite di olio.

La somma è stata destinata all’acquisto di reti, materassi, coprimaterassi, cuscini, piumoni, set completi di asciugamani per le donne vittime di violenza ospitate nella Casa della Solidarietà, molte delle quali anche con figli minori al seguito.

«E’ molto bella ed encomiabile questa sinergia tra donne nel nome della solidarietà – dichiara Anna Maria Savio – , quasi un “abbraccio”, rivolto a tutte quelle donne che entreranno nella nostra struttura protetta. Ringrazio la presidente Daniela Berti De Vito e tutte le socie dell’Inner Wheel Schio Thiene per la sensibilità e la squisita umanità, congiunte a lavoro, dedizione, impegno e tenacia».

Assessore ai Servizi e alla Persona, Anna Maria Savio

«La nostra è un’associazione di sole donne – spiega Daniela Berti De Vito – e va da sé che l’attenzione sia sempre rivolta alle donne che vivono in situazioni di necessità. Desidero ringraziare l’assessore Savio che, con grande disponibilità e concretezza, ha reso possibile il nostro sostegno alla Casa della Solidarietà».

Fonte Comune di Thiene

PRESENTAZIONE “Casa della Solidarietà”

Il Comune di Thiene, in collaborazione con la Parrocchia del Duomo gestisce da novembre 2008 la “Casa della Solidarietà”, una casa di accoglienza per donne singole e per donne con figli che si trovano in difficoltà sotto il profilo delle relazioni familiari, parentali e sociali.

Il Servizio aderisce alla Rete Antiviolenza dell’Altovicentino, in funzione di un approccio organico e multidisciplinare al tema della violenza sulle donne che coinvolge servizi territoriali essenziali (ULSS7 Pedemontana, Comuni, Forze dell’Ordine, soggetti del terzo settore).

L’attività è finanziata con il contributo della Regione Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *