Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Marano Vicentino: spazi pubblici destinati alle associazioni locali

Marano Vicentino: spazi pubblici destinati alle associazioni locali

Spazi pubblici destinati alle associazioni locali e promozione del territorio e cultura: in via Stazione una nuova foresteria per il Cammino Fogazzaro Roi e sale per le associazioni.
Nella Stazione delle arti il nuovo circolo fotografico

Con le recenti riunioni della Giunta si è dato il via libera a due iniziative che favoriscono la fruizione di spazi pubblici da parte di associazioni comunali e locali che si occupano di promozione del territorio e cultura. In base all’impegno dell’amministrazione nella progettazione regionale su cultura e turismo, infatti, il Comune di Marano Vicentino sta lavorando per strutturare la ricettività del suo territorio in ambito di turismo locale, turismo lento e cammini. In particolare l’obiettivo è potenziare la tappa maranese dal Cammino Fogazzaro Roi con la creazione di una foresteria che accolga chi percorre la via, sostenendo le realtà associative locali che possano arricchire la permanenza in paese dei visitatori.

Con il coordinamento della cooperativa Biosphaera, di Interlingua formazione, di Cammini veneti e della Pro Marano, si sta per completare l’allestimento di questa foresteria negli spazi comunali di via Stazione, accanto all’ex centrale idroelettrica, dove troveranno spazio anche gruppi e associazioni maranesi. Oltre all’alloggio per chi cammina, infatti, il locale potrà ospitare una sala riunioni e una stanza destinata all’associazione Valigia dei ricordi, mentre in un altro vano sarà collocato il laboratorio artigianale di stampa dell’associazione S-ciau – Tipi Strani. Entrambe queste realtà sono iscritte all’albo delle associazioni maranesi. La sala riunioni sarà a disposizione anche di altri gruppi che ne segnaleranno la necessità.

Si arricchisce, poi, la presenza di associazioni nella Stazione delle arti che, dopo le difficoltà delle chiusure per la pandemia, riprenderà a breve le sue attività. Troverà spazio nell’ex stazione ferroviaria, oltre all’associazione Folà, anche il neonato circolo fotografico maranese Bokhè.

stazione delle arti Marano Vicentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *