Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Thiene Casa della Solidarietà

Thiene Casa della Solidarietà: da oggi nuovi accoglienti spazi per i bambini

Thiene Casa della Solidarietà: da oggi nuovi accoglienti spazi per i bambini

Con l’intervento del Lions Club Thiene Colleoni e degli artigiani volontari da oggi nuovi accoglienti spazi per i bambini alla Casa della Solidarietà

Un nuovo e piacevole spazio dedicato al gioco e allo studio è ora a disposizione dei bambini accolti nella Casa della Solidarietà, la struttura protetta che ospita donne in difficoltà e in situazioni di pericolo per la propria incolumità perché vittime di violenza.
L’inaugurazione ufficiale si terrà con un evento pubblico all’Auditorium Fonato -Città di Thiene sabato 19 febbraio 2022 alle ore 11.00.
«Si tratta di uno spazio importante per la struttura – spiega Anna Maria Savio, assessore ai Servizi alla Persona e alla Famiglia e alle Pari Opportunità – realizzato grazie alla grande generosità del Lions Club Colleoni. Al Lions e ai numerosi artigiani che si sono lasciati coinvolgere nell’iniziativa su invito del Club, va il più sentito ringraziamento dell’Amministrazione Comunale e, sono certa, anche delle mamme e dei loro bambini che, nel tempo, usufruiranno di questo nuovo ambiente, accogliente e adatto a loro. Nella sistemazione di questo ambiente abbiamo avuto come obiettivo primario quello di creare uno spazio in cui i bambini possano respirare la spensieratezza, la gioia e la tranquillità di cui sono stati privati nel loro vissuto. E’ stato uno dei progetti più coinvolgenti ed emozionanti: chi ha collaborato lo ha fatto mettendoci non solo le mani, ma anche il cuore, con una sensibilità e una cura particolare che mi hanno colpito».
L’intervento di sistemazione e riqualificazione dello spazio esistente ha comportato una spesa di 20mila euro, totalmente a carico del Lions. Il Club service cittadino è intervenuto mettendo a diposizione 5mila euro e reperendo fondi, materiale e manodopera per ulteriori 15mila euro, oltre a 100 ore di attività da parte dei soci. Il prezioso lavoro di squadra ha permesso di trasformare un’area di circa 45 mq in stato di abbandono e di usura in un punto di riferimento per i piccoli ospiti con spazi destinati alla biblioteca, allo studio ed al gioco.
«Ancora una volta la collaborazione con le associazioni e con i volontari – commenta il Sindaco Giovanni Casarotto – permette di raggiungere un obiettivo di utilità sociale in sinergia con l’Amministrazione Comunale. Anche i soci giovani del Leo Club Altovicentino hanno contribuito con la donazione dei libri che arricchiscono la piccola biblioteca della struttura, resa ancora più bella e confortevole dai murales che colorano le pareti e realizzati da artiste locali con il contributo dell’associazione ArThi. Con questo intervento non abbiamo voluto dimenticare i bambini che si trovano a vivere anch’essi drammaticamente le violenze di cui sono oggetto le loro mamme. Cerchiamo, dunque, di diffondere una cultura di dialogo e di consapevolezza dei propri diritti perché il fenomeno della violenza di genere crea molte più vittime di quello che sembra ad una superficiale analisi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *