Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Neurobica

Neurobica: cinque paure anti-creative (e come superarle)

Neurobica: cinque paure anti-creative (e come superarle).

Caro lettore, cara lettrice,
eccoci a un nuovo appuntamento. Nello scorso incontro abbiamo parlato di cosa fare per accendere la creatività e di tutte quelle azioni pronte all’uso utili per gestire i momenti di blocco.
Anche oggi vogliamo aiutarti a superare dei limiti, e questa volta abbiamo scelto di dedicarci a un aspetto particolare del processo creativo: la paura.

Ti è mai capitato di bloccare le tue idee per un timore o un pregiudizio? O di mettere da parte un progetto che in realtà ti piaceva tanto? Non preoccuparti, l’importante è capire come superare questi momenti (normalissimi!).

Ecco, quindi, 5 paure e convinzioni anti-creative e alcune riflessioni per superarle:

1. la paura di sbagliare: a scuola ci hanno insegnato che ad ogni errore corrispondeva una punizione e il mondo del lavoro non ha cambiato questa regola. Eppure, per una mente creativa, l’errore è un alleato necessario. Si impara più dagli errori che dai successi, e non esiste alcun successo che sia tale senza essere passato per i fallimenti;

2. la paura di non riuscire a reinventare la ruota: un’idea non è buona solo se sconvolge tutto e tutti, ma funziona quando assolve il proprio compito, che si tratti di risolvere un problema, di innovare o di trasmettere emozioni. Non serve cercare l’idea del secolo, serve prendersi cura delle proprie idee, senza pregiudizi;

3. la paura di risultare ridicoli: c’è un bel concetto che, parafrasandolo, dice: “All’inizio prenderanno in giro la tua idea. Poi la criticheranno amaramente. Alla fine, senza rendersene conto, si troveranno a usarla.” È un timore comune che presto lascerà posto a cose più importanti;

4. la convinzione di non essere degni dell’idea: hai mai pensato “Chi sono io per portare avanti questa idea?” Ebbene, solo il fatto che tu quell’idea l’abbia avuta ti pone come principale candidato o candidata per poterla realizzare. “Se puoi sognarlo, puoi farlo”, ha detto Walt Disney;

5. la convinzione che serva il “lampo di genio”: se hai la convinzione che i “creativi veri” imbrocchino l’idea giusta al primo colpo, sappi che ti sbagli. Il lampo di genio non arriva senza invito. Se vuoi avere l’idea buona, devi prima trovarne tante, tantissime, e a un certo punto l’ispirazione ti dirà qual è quella da portare avanti.

Impara a superare i limiti!
Siamo arrivati al nuovo esercizio quotidiano, L’oggetto magico. I creativi vedono molte alternative dove altri ne vedono una sola: ogni giorno scegli un oggetto che hai in casa, osservalo con attenzione e immagina quali altre cose potrebbe essere o sembrare.
Ad esempio, un evidenziatore potrebbe ricordare un’astronave!

Ti lasciamo con la soluzione dell’Indovinello di ottobre, un nuovo Indovinello del mese e la pillola su Inventori e invenzioni.

Buon allenamento!
Ci vediamo nel numero di dicembre.

Neurobica

pubbliredazionale a cura di Silvia Missaggia e Miguel K. Velasquez

Cadabra formazione

Neurobica

ontatti-cadabra

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *