Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

un cane nella propria famiglia

L’amico a 4 zampe: un cane nella propria famiglia, una decisione responsabile

Un dono che una persona può fare a stessa è decidere di far entrare un cane nella propria famiglia.
Sicuramente è una decisione da prendere con responsabilità e non certo a cuor leggero, perché è un impegno che durerà per molti anni, un cane diventerà un componente della Famiglia.

Certamente bisognerà programmare le ferie pensando anche come organizzarsi con il nostro amico peloso, se portarlo con noi, se affidarlo a qualcuno. Se si penserà di trascorrere le vacanze con il nostro cagnolino bisognerà informarsi se le varie strutture in cui alloggeremo accettano animali. Dovremo modificare anche un pochino il nostro stile di vita, non pretendere di avere la casa ed anche l’automobile sempre linde e pulite e soprattutto senza gli immancabili peli, che si intrufolano dappertutto. Se non abbiamo la fortuna di aver un giardino, dovremmo mettere in conto i vari giretti da fare con il nostro amico a quattro zampe per permettergli di fare i suoi bisognini, magari sotto un acquazzone, in pieno inverno, pensando al comodo divano che ci aspetta.

Avere un cane significa anche prenderci cura della sua salute, rispettare le vaccinazioni, la profilassi antipulci, insomma tutto ciò che serve a tutelare il benessere del nostro compagno peloso.

Quando però il nostro Fido ci guarda con i suoi occhioni, troviamo riflesso tutto l’amore che prova per noi, quando ci accoglie a casa dopo una nostra assenza, che sia di cinque minuti o di cinque ore, muovendo la coda come un’elica, ci fa sentire importanti e non c’è migliore accoglienza. Quando vediamo il nostro cane dormire beato nella sua cuccia, magari anche russando, questo sviluppa in noi un senso di protezione verso un essere indifeso, ci fa sentire orgogliosi di avere la responsabilità di curare un peloso.

Che soddisfazione dà aggirarci tra gli scaffali del negozio di articoli per animali, cercando la golosità che farà felice il nostro cane, figurandoci già la gioia che vedremo nei suoi occhi quando gli allungheremo il suo Snack preferito. Vederlo correre spensierato nel verde di un prato, lingua penzoloni e orecchie al vento è gioia pura. Il massimo è quando conversiamo con i nostri quattrozampe con una vocina ridicola, tipo da cartone animato, usando anche parole ridicole e non ci scoraggiamo nemmeno quando i nostri amici pelosi ci guardano un pochino perplessi.
Il nostro cane entra di diritto nella nostra quotidianità fuori casa, ormai il barista del caffè dove ci fermiamo di solito allunga in automatico un biscotto anche al nostro amico peloso, se entriamo dal giornalaio il nostro Fido si gira di schiena per avere la consueta coccola. Ad un certo punto le persone che incontri abitualmente in compagnia del tuo cane quando ti vedono da solo si preoccupano.

Non c’è niente di più terapeutico che accarezzare il pelo di un cane, ti calma e ti fa sentire in pace e poi che dire sul modo che hanno di consolarti quando sei giù di morale, sembrano avere un sesto senso, perché si avvicinano, ti leccano e ti guardano dritto negli occhi.
Il cane però ha un grande difetto: vive meno anni di noi umani e la sua morte è un dolore lacerante e perciò non tutte le persone si sentono di ripetere l’esperienza, mentre altre decidono di affrontare una nuova avventura e di accogliere in famiglia un nuovo amico peloso.

Noi vi possiamo solo dire che nessun cane sostituirà mai il vostro, ma sarà una nuova esperienza da vivere…… non abbiate paura, molti cani hanno bisogno di amore.

Per segnalazioni e se anche tu vuoi adottare un amico a 4 zampe contattaci!!!!
e-mail a thiene@enpa.org
oppure scrivici un sms o WhatsApp al n. 347 2796801 con il vostro nome cognome, paese di residenza e gli orari in cui potervi richiamare.
Vedi tutti i nostri animali in adozione nel sito www.enpathiene.org

A cura di Enpa Thiene/Schio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *