Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Thiene riconoscimento al Valor Militare

Thiene: riconoscimento al Valor Militare

Thiene: la Città chiede un riconoscimento al Valor Militare per la Lotta di Liberazione.

E’ stata inviata nel mese di maggio al Ministero della Difesa la domanda ufficiale con cui l’Amministrazione Comunale chiede per la Città di Thiene un riconoscimento al Valor Militare a motivo del significativo ruolo che seppe svolgere nella Lotta di Liberazione. A dare mandato al Sindaco è stato il Consiglio Comunale nella seduta del 22 aprile scorso.

«Con l’avvenuta riapertura dei termini, abbiamo potuto finalmente inoltrare la domanda – spiega il Sindaco, Giovanni Casarotto – .  Dopo decenni di attesa, abbiamo intrapreso ora l’iter ufficiale che si è reso percorribile grazie all’interessamento, in particolare, dalla sen. Barbara Guidolin che, prendendo a cuore la nostra richiesta, ha avuto un ruolo decisivo per la riapertura dei termini ai sensi di legge e di tanto Le siamo profondamente riconoscenti. A questo punto attendiamo fiduciosi che la Commissione nazionale speciale preposta alle domande valuti positivamente la ricca documentazione che abbiamo inviato a corredo della richiesta. Ringrazio le Associazioni della Resistenza, i componenti del Comitato che ha lavorato all’aggiornamento della documentazione storica, e i consiglieri comunali per l’intenso e costante lavoro di squadra compiuto».

Già nel 1988, l’allora sindaco Finozzi si era attivato per vedere se era possibile ottenere un riconoscimento, ma all’epoca i termini erano scaduti. Nel 1990 il Parlamento approvò un disegno di legge per la riapertura dei termini entro i quali chiedere il riconoscimento di medaglie al Valore Militare per l’attività partigiana, che però non ebbe seguito. Negli anni precedenti il 50° Anniversario della Lotta di Resistenza e della Liberazione, si ipotizzò una probabile riapertura nazionale dei termini che consentisse a quanti non avevano presentato a suo tempo la domanda di potervi provvedere in tale occasione. Si presentò nel 1994 domanda sulla scorta di una ricca documentazione curata da un’apposita Commissione, ma la riapertura non avvenne. Nel 2004 il Consiglio Comunale approvò una mozione a sostegno della riapertura dei termini. Nel 2016 si aprì una brevissima finestra temporale per la presentazione delle domande, ma il Comune di Thiene ne venne a conoscenza – fortuitamente, data l’assenza di pubblicità – solo molto tempo dopo e solo dopo la scadenza dei termini, al pari delle Associazioni interessate al riconoscimento. Nel dicembre del 2019, infine, sempre su iniziativa dell’Amministrazione, si è costituito un Comitato composto dalle suddette Associazioni e dalle Categorie Economiche e Sociali della Città, le quali hanno permesso di dare maggiore forza alla lettera che è stata inviata dal Sindaco agli Onorevoli Parlamentari del  territorio, affinché ci si adoperasse per l’inserimento di un emendamento nel Decreto Mille Proroghe per la riapertura dei termini per la concessione delle decorazioni al valore militare e qualifiche per i Caduti, i Comuni, le Province e le Città metropolitane. Il decreto legge n. 162 del 2019, convertito in legge 28 febbraio 2020, n. 8 ha finalmente riaperto il termine con scadenza 2 giugno 2021.

«Confidiamo, a questo punto, – conclude Casarotto –  di poter raggiungere un obiettivo che è stato perseguito, in questi decenni, dalle Amministrazioni Comunali che ci hanno preceduto».

Thiene informa, a cura del Comune di Thiene

Sindaco Giovanni Casarotto
Sindaco Giovanni Casarotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *