Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Il sogno di volare: Pattuglia Acrobatica Nazionale e altre

Gruppi di volo che effettuavano acrobazie dagli Anni 20 – Il sogno di volare – Pattuglia Acrobatica Nazionale

Fin dagli Anni 20 in Italia si erano formati gruppi di volo che effettuavano acrobazie aeree collettive con i primi biplani dell’epoca. L’aeroporto italiano dove si cimentavano questi pionieri dell’acrobazia e dove tutto nacque era quello di Udine Campoformido.
Con il tempo poi, vari reparti dell’Aeronautica Militare Italiana a turno formavano dei gruppi di velivoli per rappresentare l’Italia con una pattuglia aerea, ricordiamo i Lancieri Neri, i Getti Tonanti, Cavallino Rampante ecc…
Le Frecce Tricolori invece è il nome della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare Italiana, costituente il 313º Gruppo Addestramento Acrobatico con sede attualmente presso l’aeroporto militare di Udine Rivolto.
Verso la fine del 1960 si decise di fondare per l’appunto un reparto la cui specifica finalità fosse formare la pattuglia acrobatica nazionale, selezionando i migliori piloti dei vari reparti e fu così che si costituì perciò il 1 marzo 1961, in seguito alla decisione dell’Aeronautica Militare di creare un gruppo permanente per l’addestramento all’acrobazia aerea collettiva dei suoi piloti.

L’organico, inizialmente non numeroso come quello odierno, fu allargato nel 1963 a nove elementi più il solista, aggiungendo anche la possibilità di usare fumi colorati. L’anno seguente arrivarono i cacciabombardieri Fiat G.91PAN, per poi passare nel 1982 sugli attuali Aermacchi MB-339PAN.
Con dieci aerei, di cui nove in formazione e uno solista, sono la pattuglia acrobatica più numerosa del mondo, ed il loro programma di volo, comprendente una ventina di acrobazie e della durata di circa mezz’ora, le ha rese le più famose e tra le migliori al mondo.
I nomi delle figure più famose sono la Grande Mela, Apollo 313, il rombo, il Cuore, la bomba e l’Alona, mentre il solista tra le varie manovre le più famose sono il Lomckovack e la Scampanata (queste due manovre è l’unico jet al mondo ad effettuarle).
Tra le molte esibizioni o sorvoli annuali che svolgono le Frecce Tricolori in eventi, ricorrenze ed anniversari, ci sono le manifestazioni aeree in basi militari o nelle zone lungo mare o lungo lago sia in Italia che all’estero.
Famosi i tour mondiali un po’ in tutto il mondo come nel 1986 e nel 1992 in occasione dei cinquecento anni della scoperta d’America di Cristoforo Colombo.
Da sempre molto ammirate e con numerosissimo pubblico presente nelle loro manifestazioni, agli inizi degli anni 90 si creano gruppi di appassionati che iniziano a costituire dei Club “Frecce Tricolori” che seguono la Pattuglia, sono oltre 120 in tutto.

La scheda attuale del velivolo Aermacchi M.B. 339 A P.A.N.:
Costruzione Italiana
Ditta Aermacchi
Apertura alare: 10,85 m – lunghezza: 10,97 m – altezza: 3,99 m – peso massimo al decollo: 5.895 kg – impianto propulsivo: un turbogetto Rolls-Royce Viper Mk.632 da 1.814 kg/s – velocità massima: 940 km/h (0,86 mach) – tangenza: 13.000 m – autonomia: 3.600 km (trasferimento) – equipaggio: 1/2 piloti – armamento: fino a 2.040 kg di carichi esterni (pod per mitragliatrici o cannone cal. 30 mm, serbatoi ausiliari, ecc.).
Impianto fumogeni

Tuttavia molti altri paesi hanno la propria pattuglia acrobatica, sia in Europa che in tutto il resto del mondo.
Tra le altre più famose pattuglie a livello mondiale ricordiamo i Red Arrows Inglesi con velivoli Hawker, la Patroulle De France Francese con velivoli Alpha Jet, la Patroulle Aqila spagnola con velivoli Casa 101, le due pattuglie U.S.A. delle Thinderbirds con velivoli F.16 (aviazione militare) e Blue Angels con velivoli F. 18 (marina militare).

Vi invito pertanto di seguire il programma che ogni anno viene fatto in cui si può seguire il Team sia lungomare che in aeroporti o eventi sia in Italia che all’estero.

Massimo Rossato Presidente Aero Club Vicenza

Il sogno di volare

Il sogno di volare
Le Frecce Tricolori durante la manovra della Bomba alla manifestazione aerea del 1978. (Archivio aero Club Vicenza)
Il sogno di volare
incrocio solista Frecce Tricolori lungomare Jesolo anno 2018 (Massimo Rossato)
Frecce Tricolori a Zeltwegh Austria durante Airshow 2016 (Massimo Rossato)
Il sogno di volare
Incrocio dell’Alona Frecce Tricolori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *