Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Cimitero di Thiene, al via la riqualificazione

Lavori Pubblici: per 30 tombe del Cimitero di Thiene al via la riqualificazione

Sono iniziati ai primi di febbraio e saranno ultimati a fine maggio i lavori di manutenzione straordinaria di trenta tombe a terra del Cimitero Comunale, ubicate in prossimità dell’accesso principale.
«L’intervento – spiega Andrea Zorzan, assessore ai Lavori Pubblici – vuole riqualificare l’area vicino all’ingresso e rendere le tombe a sinistra omogenee con quelle, già manutentate anni fa, del blocco a destra. Il cimitero è un luogo caro a tutti noi e ce ne stiamo prendendo cura sia nel quotidiano sia con interventi come questo in corso. Nel Piano delle Opere Pubbliche abbiamo anche previsto la realizzazione di nuovi loculi resisi ormai necessari. Da qui in avanti l’impegno sarà sulla manutenzione dell’esistente. E’ un impegno che stiamo affrontando e il cantiere sul blocco d’ingresso lo attesta».

Realizzate a metà degli anni ’70 del secolo scorso, le tombe necessitano del completo rifacimento dei rivestimenti lapidei ormai deteriorati e malmessi. L’intervento aveva anche il proposito di conservare i valori della memoria e del rispetto e per questo motivo sono state recuperare le lastre sepolcrali e le lastre frontali che sostengono le lapidi dei defunti.

Tutte i manufatti recuperati che evidenziavano i segni del tempo dovuti a patine superficiali e piccole lesioni sono stati ripuliti tramite lavaggi e trattamenti con prodotti specifici e ricostruite le parti mancanti.

Le lastre sepolcrali verranno ricollocate in corrispondenza del foro di accesso alla tomba previa interposizione di un listello in marmo così da metterle in evidenza mentre la lastra frontale a supporto delle lapidi verranno ricollocate verticalmente all’interno di una struttura di sostegno in acciaio verniciato in analogia con l’intervento eseguito alcuni anni fa.

A completamento delle tombe è prevista la posa di nuovi elementi di arredo cimiteriale quale una croce e una fiamma di illuminazione votiva poiché i vecchi elementi risultavano mancanti o comunque irrecuperabili.
Nell’intervento è inoltre prevista la predisposizione di cavidotti interrati e la riqualificazione dei percorsi interni fra le tombe dove verrà ripristinato uno strato di ghiaino lavato.
L’importo complessivo di progetto è di 170 mila euro.

I lavori sono stati affidati alla Cooperativa Popolo Di Rotzo S.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *