Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

La titolare della Patty's Art Gallery, Patrizia Stefani

Carnevale e San Valentino colori risate golosità

Carnevale e San Valentino tra colori risate e tanta golosità

Il 2 febbraio è la Giornata mondiale della vita consacrata, occasione per ribadire l’impegno di coerenza per tutelare i valori della vita in tutte le sue forme. Quali sono appunto i valori fondamentali ed imprescindibili nella tua esistenza e come gallerista, ed altresì quali i valori che riscontri in ciascun artista della Patty’s Art Gallery? I valori per me fondamentali sono il rispetto, l’educazione e l’onestà che trovo siano correlati, in rapporto di reciproca dipendenza. Tra gli artisti della Patty’s Art Gallery, a questo proposito, posso senz’altro citare Norberto Civardi che nelle sue opere condanna sempre l’uomo indegno, rappresentandolo nella sua totale mancanza di rispetto per la natura più propriamente umana e per l’ambiente. Mi viene poi in mente Daniele Cazzola, anch’egli per la sua condanna dura e feroce verso i limiti dell’uomo.

La Giornata mondiale della Nutella, celebrata ogni 5 febbraio fin dal 2007, solleticherà senz’altro l’appetito e la golosità di molte persone. Quale pittore, scultore e fotografo presente su www.pattys.it a tuo avviso stimola particolarmente il gusto e quanto è importante tale senso per un creativo? Non sapevo dell’esistenza della giornata della Nutella, di cui vado ghiotta… quale miglior sollievo, infatti, nei brutti momenti?!? La cioccolata offre golosa bontà, ricordandomi quanto vi è di più godereccio e pertanto facendomi pensare all’artista Stive Sperguenzie con la sua famosa “Stoneschair” che è una bellissima poltrona in vetroresina a forma di lingua, opera che rappresenta il piacere e il lusso. A tema pure le opere zuccherine di Gioia Lolli, le quali sono oggetto di etichette di pregiati vini …e non meno degno di nota al riguardo è certamente Massimo Cecchetti, un disegnatore iperrealista che con matite, gessetti e pennelli rappresenta cibo e bellezza.

Il 5 febbraio cade anche il Safer Internet Day, ricorrenza osservata in centocinquanta Paesi con lo scopo di aumentare la consapevolezza dei crescenti problemi legati all’uso di Internet ma – accantonando per un momento quella che pur dovrebbe rimanere consapevolezza e lo scongiurare di un sempre potenziale mal uso della tecnologia, dei social e della rete – ti domando all’opposto quali sono gli aspetti positivi proprio di Internet e se qualche creativo della tua galleria ti sembra lo valorizzi (o piuttosto “demonizzi”). Dal mio punto di vista Internet è progresso e velocità, è connessione tra persone. Molta dell’arte contemporanea è frutto di Internet data la sua influenza psicologica nella società, e ciò a prescindere dal fatto che piaccia o no. Mi sembra inequivocabile come, tramite questo mezzo, la pubblicità sia efficace ed immediata. Artista della Patty’s Art Gallery che mi ricorda il web e i nuovi mezzi legati alla tecnologia è sicuramente Valentina Puccio, con la sua cyberart, influencer che vanta 600 mila followers che la seguono entusiasti di tal’arte digitale… Ma anche Pietro Lembo, maestro del Surrealismo sociale grazie ad atmosfere dal forte impatto emotivo che veicolano agilmente un messaggio critico nei confronti dell’attuale società.

Carnevale e San Valentino colori risate golosità

Ed ancora è il 14 febbraio San Valentino, festa dedicata agli innamorati nella quale questi si scambiano messaggi e regali d’amore – probabilmente già dall’Alto Medioevo, quando prese forma la tradizione dell’amor cortese nel circolo di Geoffrey Chaucer. Quale dipinto, quale scultura, quale fotografia la senti come un inno all’Amore e quali sono le sfumature e le declinazioni di tale sentimento che ravvisi nei vari possibili atteggiamenti amorosi? A proposito del 14 febbraio mi viene in mente Manuela Andreoli con le sue opere calde e piene d’amore per la vita; e lo scultore Silvano Caldini che durante una lunga telefonata mi confidò che la sua ispirazione è proprio l’amore in tutte le sue forme: non a caso riesce a conciliare quanto appare in contrasto come la sensualità e il rigore, la spiritualità e la concretezza. Inoltre non posso non menzionare Donatien, al secolo Giuseppe Quartieri con le sue apoteosi di colori che fanno sobbalzare il petto.

Il Carnevale quest’anno inizia domenica 14 febbraio e Martedì grasso cade il 16 febbraio. Cosa rappresenta ed incarna il giorno precedente la Quaresima per te e vi è qualche Opera da te esposta ed in vendita che vi è tributo? Il Martedì grasso, come da tradizione, per me è sinonimo di festa, risate, scherzi ed anche frittelle ripiene e crostoli, coriandoli e carri allegorici… Tra gli artisti della Patty’s Art Gallery non posso non citare Giulia Quaranta Provenzano che ha affrontato il tema del Carnevale immortalando, tra le altre, una maschera grottesca facendo così riflettere sulla verità di ciascun individuo ed il maestro Domenico Mimmo Fatigati, cofondatore del movimento del Linearismo Cromatico (il cui manifesto è stato regolarmente pubblicato), del quale la caratteristica peculiare è l’impiego predominante della linea e del colore tant’è che numerose delle sue opere mi ricordano le variopinte stelle filanti.

Il 17 febbraio è poi il giorno dell’anno dedicato al gatto, festa introdotta nel 1990 da un referendum proposto ai lettori della rivista “Tuttogatto”. Il detto mese fu scelto in quanto febbraio dal punto di vista zodiacale è legato al segno dell’acquario, il segno dell’intuito, della libertà e dell’anticonformismo che sono caratteristiche tipiche del felino; e il 17 perché nel nord Europa questo numero ha un valore benefico, che significa anche “Vivere una vita sette volte”. Se si scrive in numeri romani “XVII” e si fa l’anagramma si ottiene “VIXI” che in latino significa “HO VISSUTO” e chi più di un gatto, titolare di 7 vite, può dire di aver vissuto?! C’è qualcuno dei Maestri della Patty’s Art Gallery che ti viene subito in mente? So che tu hai una cagnolina… A proposito della giornata del gatto mi viene subito in mente un vero amante di questi felini e cioè l’amico Josè Dalì, figlio del grande Salvador Dalì, che ha una casa piena di simpatici e bellissimi mici che lui accoglie ed ama profondamente. Sì, io invece vivo con la mia adorata Olivia, un labrador color miele sempre tranquilla ma che quando vede il gatto nero della vicina inizia ad agitarsi ed abbaiare… è proprio vera l’antipatia tra cane e gatto!

Vi è inoltre nel secondo mese dell’anno la Giornata internazionale della lingua madre, istituita nel 1999 e celebrata dal 2000 (poi riconosciuta dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 2007), che è una celebrazione indetta dall’UNESCO per il 21 febbraio di ogni anno al fine di promuovere la diversità linguistica e culturale e il multilinguismo. A proposito dei citati temi, vi è qualche uomo o donna tra quelli che curi come titolare della tua galleria d’Arte Contemporanea che vi assoceresti e consideri caratterizzato da qualche aspetto distintivo rispetto alle presunte normali scelte di vita e usuali comportamenti sociali della maggioranza per cui tale sua diversità si rispecchia non meno nella sua arte? Un artista che, attraverso la tecnica del puntinismo, è autore di ritratti di persone raffigurate secondo un’evidente diversità di etnia – che è ben riscontrabile dai tratti somatici – è di certo Fabio Leone. E persino Giò Stefan, nome d’arte di Giovanna Stefanutti la quale spesso rappresenta personalità hollywoodiane e la frenetica vita americana. Perfettamente in tema altresì Simona Zecca, con il meraviglioso dipinto “Sharbat”.

Ed infine il 27 febbraio è il Polar Bear Day, la Giornata internazionale dell’Orso Polare. Creature forti, capaci di resistere alle bassissime temperature dei Poli ma anche molto fragili, minacciate dalle conseguenze dei cambiamenti climatici e dallo scioglimento dei ghiacciai. L’orso potrebbe essere personificato da qualche artista della Patty’s Art Gallery e qualche artista della Patty’s Art Gallery ti riporta con il pensiero all’attenzione per la Terra, al bianco e al candore dei ghiacciai e della neve, e persino alla lotta per la sopravvivenza? La Patty’s Art Gallery ospita le opere di Marco Locci (1951-2015), conosciuto come l’“uomo dei boschi”. Una vita affascinante, la sua, vissuta a pieno con la caratteristica passione dell’artista tra fantasia e realtà. Mi riportano comunque alla data del 27 febbraio anche le sculture giganti, in marmo bianco di Carrara, di Luigi Prevedel che sono belle da togliere il fiato. Un Artista, Luigi, che abita sulle innevate montagne trentine ed è chiamato “il nuovo Michelangelo”.

Un’ultima domanda. Nel mese di febbraio ricorrono parecchie Giornate mondiali per ricordare e celebrare l’importanza di missioni e dibattiti sociali ed umanitari legati a tematiche scottanti ed assai dolorose e quindi di certo non leggere o che regalano un sorriso. Solo per citarne alcune ricorre la Giornata mondiale del velo islamico, delle zone umide, della lotta contro il cancro – compreso quello infantile, contro l’infibulazione e le mutilazioni genitali femminili, del malato e delle malattie rare, della giustizia sociale e della Sindrome di Asperger… Tu perché tuttavia preferisci focalizzare e dirigere l’attenzione su aspetti divertenti e sulla ricerca del piacere, del benessere, della voglia di vivere: pensi sia principale, se non unico, compito e pregio dell’Arte porre l’accento su quanto può trasmettere serenità e confortare oppure l’Arte può essere anche un valido invito al dialogo degli opposti e a spendersi per provare a migliorare questo nostro mondo che ha sempre due facce della medaglia per cui esiste il bello quanto il brutto, sia buono sia il cattivo? Poiché sono un’ottimista, mi viene naturale focalizzarmi sul bello che la vita offre; spontaneamente mi sento calamitata e dunque vengo attratta da quanto trasmette sensazioni piacevoli. È così che nell’arte amo chi fa sognare e apprezzo chi cerca di lasciare un documento storico del momento, e chi fa sussultare i cuori attraverso colori e linee. L’arte contemporanea ha la meravigliosa caratteristica per cui il fruitore si rispecchia nell’opera che più lo rappresenta, che più lo coinvolge emotivamente e generalmente la sceglie non soltanto per un senso estetico ma soprattutto perché vuole stare bene osservandola.

Carnevale e San Valentino tra colori risate e tanta golosità

La titolare della Patty's Art Gallery, Patrizia Stefani
La titolare della Patty’s Art Gallery, Patrizia Stefani

Patty’s Art Gallery

a cura della Dott.ssa Giulia Quaranta Provenzano

Carnevale e San Valentino colori risate golosità

Pittura ''Social'', di Pietro Lembo
Pittura ”Social”, di Pietro Lembo
Puntinismo ''Monica Vitti'', di Fabio Leone
Puntinismo ”Monica Vitti”, di Fabio Leone
Puntinismo ''Muhammad Alì'', di Fabio Leone
Puntinismo ”Muhammad Alì”, di Fabio Leone
Ritratto ''Sharbat'', di Simona Zecca
Ritratto ”Sharbat”, di Simona Zecca
Scultura ''È caduto un pezzo di cielo'', di Marco Locci
Scultura ”È caduto un pezzo di cielo”, di Marco Locci
Pittura ''Ecce Homo'', di Daniele Cazzola
Pittura ”Ecce Homo”, di Daniele Cazzola
Pittura ''Impostori n. 2'', di Norberto Civardi
Pittura ”Impostori n. 2”, di Norberto Civardi
Pittura ''Gli zaffiri ...noi'', di Gioia Lolli
Pittura ”Gli zaffiri …noi”, di Gioia Lolli
Pittura ''The tree of life and the fruits of war'', di Pietro Lembo
Pittura ”The tree of life and the fruits of war”, di Pietro Lembo
Digital Art ''Miami 3'', di Valentina Puccio
Digital Art ”Miami 3”, di Valentina Puccio
Digital Art ''Miami Green'', di Valentina Puccio
Digital Art ”Miami Green”, di Valentina Puccio
Digital At ''Park 1'', di Valentina Puccio
Digital At ”Park 1”, di Valentina Puccio
Dipinto ''Città che girano n. 5'', di Manuela Andreoli
Dipinto ”Città che girano n. 5”, di Manuela Andreoli
Dipinto ''Diana - The prettiest star'', di Giò Stefan
Dipinto ”Diana – The prettiest star”, di Giò Stefan
Optical Art ''Giochi razionali'', di Domenico Mimmo Fatigati
Optical Art ”Giochi razionali”, di Domenico Mimmo Fatigati
Optical Art ''Scala comatica in verde'', di Domenico Mimmo Fatigati
Optical Art ”Scala comatica in verde”, di Domenico Mimmo Fatigati
Pittura ''I due mondi'', di Massimo Cecchetti
Pittura ”I due mondi”, di Massimo Cecchetti
Pittura ''La biblioteca di Babele'', di Marco Locci
Pittura ”La biblioteca di Babele”, di Marco Locci
Pittura ''La vespa nuova'', di Massimo Cecchetti
Pittura ”La vespa nuova”, di Massimo Cecchetti

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *