Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Schio, tecnologia e solidarietà, il nuovo volto di CMR

Schio, tecnologia e solidarietà, il nuovo volto di CMR nel segno Centro di medicina

Servizio all’avanguardia nel contact tracing Covid-19 in città e nell’Alto vicentino

 Nuovo microscopio di tecnologia tedesca per l’ultra precisione nell’intervento di cataratta e Mammografo 3d con tomosintesi smartcurve, l’avanguardia nella  diagnosi precoce tumore al seno

 100 tamponi gratuiti donati al Comune per le fasce più bisognose

È una sede che parla sempre più un linguaggio 4.0 quella di Schio dove tra gennaio e febbraio sono arrivate 3 tecnologie all’avanguardia: il mammografo 3D con tomosintesi smartcurve, l’apparecchio intelligente ad altissima risoluzione per una diagnosi precoce del tumore al seno sempre più accurata ed efficace sulle giovani donne.

Proprio in data odierna, ed è tutt’ora in fase di installazione, il nuovo microscopio Zeiss ultra sensibile per la massima precisione nel supporto all’intervento di cataratta.

Infine l’attivazione dei tamponi rapidi di 3^ generazione, un primato nel territorio, con i quali non solo si completa e si aggiorna la disponibilità a beneficio del territorio di test di screening (test sierologico Abbott, tampone rapido, tampone molecolare PCR, tampone rapido di terza generazione) ma comincia una nuova era per lo screening di massa, nel monitoraggio degli asintomatici e per prevenire il nascere di possibili focolai in contesti organizzati, consentendo alle attività produttive di continuare a portare avanti in sicurezza le proprie attività. 

I tamponi rapidi di terza generazione sono a disposizione del Centro di medicina Ex CMR Schio, storica realtà sanitaria scledense convenzionata con il SSN, di recente entrata a far parte del Gruppo Centro di medicina. 

Schio, tecnologia e solidarietà, il nuovo volto di CMR nel segno Centro di medicina

Questa mattina il taglio del nastro del servizio alla presenza del Sindaco di Schio Valter Orsi, del vicesindaco e assessore alle politiche sociali Cristina Marigo. Ha portato il suo saluto anche il presidente della Confcommercio Ascom Schio Guido Xoccato.

“Non parliamo soltanto test più sensibili, più veloci e più accurati, ma che hanno una attendibilità molto elevata, scongiurando i falsi negativi e quindi potenziando il contact tracing, un’azione fondamentale di sanità pubblica ed essenziale per arginare il diffondersi del virus. – spiega Vincenzo Papes, AD Gruppo Centro di medicina – in questo rivelano una utilità specifica, soprattutto per dipanare situazioni critiche, come quelle di aziende, enti e organizzazioni che per ragioni operative vedono una concentrazione di personale e che vogliono adottare protocolli di prevenzione per evitare focolai”.

 Un servizio quello della sede di Schio (Ex CMR, in via Giovanni Bosco) integrato con quello della sede di Thiene (in via Monte Grappa, 6), distanti soltanto pochi chilometri l’una dall’altra, per formare una sinergia di riferimento per la mappatura del Covid-19 sul territorio non solo per i pazienti ma anche per tutte quelle aziende e Organizzazioni dell’Alto Vicentino che hanno scelto l’attività di screening periodica per mettere in sicurezza il luogo di lavoro.

Con la donazione di un “assegno” del valore di 100 tamponi al Comune per una disponibilità a supporto delle proprie attività sociali Centro di medicina ex CMR Schio vuole manifestare la propria vicinanza al territorio in questo non semplice momento e dare al Comune un supporto per eventuali interventi di monitoraggio che intendesse promuovere sul territorio. Due settimane fa una medesima iniziativa era stata condotta a beneficio del Comune di Thiene.

Contestualmente alla consegna dell’assegno anche il taglio del nastro del Servizio Screening Covid-19, collegato all’attività di Laboratorio Analisi e Punto Prelievi, che presenta un’altra importante novità.

Il Servizio infatti è collegato a quello già presente in Aeroporto Marco Polo di Venezia, rappresentando quindi una potenzialità per dipendenti di aziende e professionisti che hanno necessità di essere in regola con i tamponi per poter andare all’estero. Come ha spiegato in una nota ufficiale Enrico Marchi, Presidente del Gruppo SAVE: “L’iniziativa nasce sull’onda della nuova normativa introdotta sabato scorso dall’Olanda, che permette l’accesso al Paese unicamente a chi ha effettuato un tampone molecolare non oltre 72 ore dal viaggio e un tampone rapido entro 4 ore dalla partenza del volo. Ringraziamo i nostri partner per aver accettato la sfida e per essersi resi disponibili in tempi così celeri, unendo le forze per dare un servizio che potrebbe essere destinato a diventare uno standard nei prossimi mesi”.

La collaborazione tra SAVE e Centro di Medicina era già un dato di fatto, che prevedeva una corsia preferenziale presso i laboratori territoriali per i passeggeri che necessitavano di un tampone molecolare, utilizzando l’email dedicata flysafe@centrodimedicina.com

Centro di Medicina infatti con le sue 33 strutture presenti capillarmente nelle 7 province venete oltre a Pordenone e Ferrara ed i suoi 50 punti prelievo, ha rappresentato in questi ultimi 10 mesi un punto di riferimento per gli screening Covid-19 sia per la popolazione sia per le aziende.

Questo servizio rappresenta una risposta immediata ad un bisogno oggettivo di cittadini e aziende per molte delle quali siamo stati in questi mesi punto di riferimento nella lotta al Coronavirus sul territorio, con i test sierologici, tamponi rapidi e molecolari, grazie ai nostri 50 presidi distribuiti in modo capillare nelle 7 province del Veneto oltre a Pordenone e Ferrara ed alla task force Covid-19 capace di intervenire nelle realtà produttive in 48 ore – commenta Vincenzo Papes, Amministratore delegato Centro di medicina – Oggi portiamo questo bagaglio di competenza ed esperienza direttamente all’interno dell’aeroporto di Venezia, il più grande del Veneto e il terzo gate intercontinentale italiano, per essere ancora più vicini al sistema Veneto, nel percorso di ripresa e di rilancio della nostra economia. Un impegno che abbiamo assunto sin dall’inizio della pandemia partecipando in modo attivo al fianco del Sistema sanitario regionale nella lotta al Covid-19”.

Centro di medicina Schio ex CMR – Realtà privata convenzionata con il SSN dal 2006 punto di riferimento per i pazienti dell’Alto vicentino, dal 2019 è entrata a far parte del Gruppo Centro di medicina, rete di strutture sanitarie private e convenzionate del Veneto. Con sede in Via San Giovanni Bosco, 24/26, Direttore Sanitario Dott. Alexandros Zachos, può contare su oltre 80 specialisti, una radiologia d’eccellenza, con in primis un mammografo con tomosintesi ed una risonanza magnetica ad alto campo.

Inoltre può disporre di un ambulatorio chirurgico, oltre ad un’ala dedicata alla ortopedia, riabilitazione e fisioterapia, ed al punto prelievi.

Di recente, l’acquisizione di Campusalute, in via Milano, che ha potenziato il poliambulatorio specialistico.

______________________________

Centro di Medicina SpA I Casa di cura Villa Maria SpA

Ufficio Comunicazione e Media Cell. 320 4321544

e-mail: marcoceottocom@gmail.com

e-mail: marco.ceotto@centrodimedicina.com

web site: www.centrodimedicina.com I www.cdcvillamaria.it

Schio, tecnologia e solidarietà, il nuovo volto di CMR nel segno Centro di medicina

Vincenzo Papes_AD Gruppo Centro di medicina
Vincenzo Papes AD Gruppo Centro di Medicina

Schio taglio del nastro

Schio assegno al Comune
Schio assegno al Comune
Tampone rapido
Tampone rapido

punto tamponi in aeroporto

SAVE aeroporto Marco Polo
SAVE aeroporto Marco Polo

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *