Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

identità gustose rostichef

Identità gustose: coniglio porchettato

Identità gustose: coniglio porchettato

Cari amici lettori,

siamo giunti a questo primo mese dell’anno e vi propongo un secondo piatto davvero gustoso, il “coniglio porchettato”. Il coniglio è una carne bianca che oltre al maiale si presta bene alla cottura in porchetta. Carne leggera e saporita, il coniglio porchettato può essere una valida alternativa alla solita porchetta o pollo arrosto, dal gusto saporito. L’unica difficoltà nella realizzazione del coniglio porchettato sta nel disossare il coniglio, ma, se non ve la sentite, può farlo anche il vostro macellaio… Se amate la carne di coniglio questa ricetta farà al caso vostro! Provatelo nella mia versione e non ne farete più a meno!

E come sempre se non avete tempo o voglia di cuocere, lo potete trovare presso la mia rosticceria Rostichef di Marano Vicentino, in via Vittorio Veneto, 51.

INGREDIENTI:

1 coniglio disossato

qb lardo

qb salvia

qb rosmarino

qb aglio

1Kg di carote

qb olio e burro

qb cipolla

qb prezzemolo

PASTA BRISE’ E RIPIENO

400 gr di farina

200 gr di burro

140 cl di acqua

qb sale

500 gr broccolo fiolaro

qb uova

qb panna

qb grana padano

PROCEDIMENTO:

CONIGLIO: Stendete il coniglio, spolveratelo con la salvia, rosmarino e aglio tritato, farcite con del lardo a pezzetti, arrotolate e legate avvolgendolo con del lardo o pancetta. Rosolate in padella con olio, salvia, rosmarino ed una cipolla. Sfumate con il vino, salate e pepate. Infornate a 190° per circa 30 minuti.

CAROTE: Pelate e tagliate a rotelle le carote, fatele rosolare nel burro, olio e sfumate con vino bianco, coprite con l’acqua, salate e cuocete per 20 minuti. A cottura, spolverate con prezzemolo tritato.

PASTA BRISE’: Impastate la brisè mettendo la farina nel mixer dotato di lame, aggiungete il burro a pezzi freddo di frigo, un pizzico di sale e frullate il tutto per qualche secondo. Poi aggiungete l’acqua ghiacciata e lavorate l’impasto ancora per 1-2 minuti fino a che si sarà compattato. Trasferite l’impasto su una spianatoia, lavoratelo con le mani giusto per qualche istante. Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 40 minuti prima di utilizzare la vostra pasta brisè.

BROCCOLO FIOLARO: lessate e fate saltare il broccolo fiolaro con olio e aglio. Stendete la brisè e foderate una tortiera, riempite con il broccolo fiolaro, abbondante grana e una crema fatta di uova e panna, infornate a 170° per 20 minuti.

VINO DA ABBINARE:

Consiglio il Barolo, un vino rosso che va a nozze con il coniglio. Un vino originario del Piemonte che si abbina bene alla selvaggina ed è indicato pertanto con pietanze come il coniglio e la lepre. Un vino potente, elegante e di grande personalità. Rosso granato con riflessi aranciati, intenso e persistente, con un patrimonio olfattivo eccezionale e complesso.

Colgo l’occasione per Augurare a tutti Voi un sereno Anno Nuovo.

Vi aspetto alla prossima edizione di febbraio con un’altra ricetta succulenta.

ricetta del mese a cura di Aliona Doni

Identità gustose: coniglio porchettato Identità gustose: coniglio porchettato

Identità gustose: coniglio porchettato

Gruppo News

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *