Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

arte da marte opera ottava1

Arte da Marte: omaggio a Philippe Daverio

Arte da Marte: omaggio a Philippe Daverio

Ci sono momenti nella vita di ognuno di noi in cui è difficile trovare le parole per salutare un caro amico lungo il suo ultimo viaggio, ciao Philippe, resterai sempre nei nostri cuori….

Occhiali, papillon, capello sbarazzino riccioluto…. Ecco i segni distintivi di Philippe Daverio.

Philippe Louis François Daverio è stato uno storico dell’arte, politico e personaggio televisivo italiano con cittadinanza francese. Dopo gli studi in collegio, dove riceve un’educazione ottocentesca, ha frequentato prima la Scuola europea di Varese, e poi ha studiato economia e commercio, senza laurearsi (non scrive la tesi finale pur superando tutti gli esami), alla Bocconi di Milano. Nel 1975 ha aperto la galleria che portava il suo nome, Galleria Philippe Daverio, in via Monte Napoleone 6 a Milano, dove si occupava prevalentemente di movimenti d’avanguardia della prima metà del Novecento. Nel 1986 viene aperta a New York la Philippe Daverio Gallery rivolta all’arte del XX secolo; nel 1989 apre a Milano, in corso Italia 49, una seconda galleria di arte contemporanea. Come gallerista ed editore ha allestito molte mostre e pubblicato una cinquantina di titoli, tra i quali ricordiamo: Catalogo ragionato dell’opera di Giorgio De Chirico fra il 1924 e il 1929Catalogo generale e ragionato dell’opera di Gino Severini. Dal 1993 al 1997 fece parte della giunta Formentini del comune di Milano, dove ricoprì l’incarico di assessore con le deleghe alla Cultura, al Tempo Libero, all’Educazione e alle Relazioni Internazionali.

Nel 1999 è stato inviato speciale della trasmissione Art’è su Rai 3, e l’anno seguente è stato autore e conduttore di Art.tù. Dal 28 ottobre 2001 al 9 gennaio 2011 va in onda su Rai 3 la serie Passepartout, programma d’arte e cultura, seguito poi da Il Capitale. Nel 2011 per Rai 5 conduce Emporio Daverio, una proposta d’invito al viaggio attraverso l’Italia.

Ha collaborato con riviste e quotidiani come PanoramaVogueCronache di LiberalAvvenireIl Sole 24 OreNational GeographicTouring ClubL’architetto e QN Quotidiano Nazionale. È stato direttore del periodico Art e Dossier e consulente per la casa editrice Skira. Ha collaborato inoltre a una rubrica sull’arte nel mensile Style Magazine del Corriere della Sera.

Con la casa editrice Rizzoli ha pubblicato nel 2011 il libro Il museo immaginato, nel 2012 Il secolo lungo della modernità, nel 2013 Guardar lontano veder vicino e a fine 2014 Il secolo spezzato delle avanguardie. Per la stessa casa editrice sono usciti nel 2015 i volumi La buona stradaL’arte in tavola e Il gioco della pittura. È stato coinvolto da Vittorio Sgarbi nella sua giunta del comune di Salemi come bibliotecario. Ha insegnato Storia dell’arte presso la IULM di Milano, Storia del design presso il Politecnico di Milano, e fino al 2016 ha ricoperto l’incarico di professore ordinario di Disegno industriale presso l’Università degli Studi di Palermo. Nel 2008 è stato chiamato dal regista Pier Luigi Pizzi a interpretare il narratore Njegus nell’operetta La vedova allegra di Franz Lehár, in scena al Teatro alla Scala. Nel 2009 presenta lo spettacolo Shock, balletto sulla catarsi dei vizi capitali, ideato e diretto da Andrea Forte Calatti, in scena al Teatro degli Arcimboldi. (Wikipedia)

Dopo questa dovuta presentazione posso raccontarvi di Philippe come una persona davvero straordinaria, non solo per il suo bagaglio culturale, non solo per il suo amore per l’arte, ma soprattutto come Maestro.

Aveva un’arte innata per l’insegnamento, sapeva trasformare il difficile in facile grazie ai suoi particolari esempi.

Philippe, una persona educatissima, molto attenta agli altri e molto umile.

Credo che una persona così non sia facile da ritrovare, penso che, non ho abbastanza parole per poter descrivere la sua persona, ma quello che credo fermamente è che ora che non c’è più ha lasciato un grande vuoto nel mondo dell’arte.

Buon viaggio Philippe!!!

Info & Contatti:

operaottava@gmail.comwww.operaottava.it

FB: https://www.facebook.com/operaottava/

a cura di Michela Barausse (founder OperaOttava arte)

Philippe Daverio Philippe Daverio Philippe Daverio

Arte da Marte: omaggio a Philippe Daverio

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *