Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

L’Arte del riposo: i colpi di sonno, cosa sono e come prevenirli

Quest’anno molti hanno scelto trascorrere le ferie in Italia, spostandosi in auto, un modo bellissimo di viaggiare ma che richiede molta attenzione, specialmente ai colpi di sonno.

“I colpi di sonno sono addormentamenti improvvisi che durano pochi secondi ma quei secondi possono essere molto pericolosi, 2 secondi ad occhi chiusi a 130 Km/h equivalgono a 72 m. di strada percorsa.”

Secondo l’Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS), la sonnolenza alla guida è paragonabile all’ebbrezza: uno studio ha evidenziato che dopo 18 ore senza dormire, le prestazioni di guida sono compromesse come quando si ha una concentrazione di alcool nel sangue di 0,5 mg/dl, che è il limite di legge in Italia e nella maggior parte dei paesi europei.

Le ore peggiori per mettersi in viaggio sono, tra le 2 e le 5 del mattino e tra le 13 e le 15 del pomeriggio.

Per evitare i colpi di sonno ci sono segnali inequivocabili come: gli occhi che bruciano, le palpebre pesanti, l’irritabilità, la difficoltà a mettere a fuoco, la percezione ovattata dei suoni, accorgersi di non restare nella propria corsia, non ricordare gli ultimi Km percorsi.

In questi casi, fermati subito! Troppo spesso si sopravvaluta la propria resistenza al sonno. Se riuscirai a fare caso a questi segnali, sarai in grado mantenere l’attenzione per guidare in sicurezza e questo potrebbe anche salvarti la vita.

Innanzitutto, prima di metterti alla guida per affrontare un lungo viaggio, assicurati di aver dormito abbastanza. Naturalmente ognuno deve seguire i propri ritmi, adeguati al proprio orologio biologico.

Fai delle tappe, per sgranchire le gambe o per prendere aria. Programma dei sonnellini di 20 minuti al massimo ogni 4 ore. Fai attenzione all’alimentazione, mangia cibi leggeri ed energetici che non siano pesanti o difficili da digerire. Evita di prendere farmaci che potrebbero indurre sonnolenza, come sedativi, antistaminici, antidolorifici e psicofarmaci. Bevi molta acqua o succhi per idratare e portare energia al tuo corpo. Dividi le ore di guida con i compagni di viaggio, canta o chiacchiera. Ascolta buona musica che ti tenga compagnia.

Il mio consiglio è: non sottovalutare mai l’importanza di un buon sonno, riposa a sufficienza anche in viaggio, ricaricati e recupera le energie, così ti godrai pienamente le vacanze.

Per essere lucidi e riposati, l’ideale è dormire su un buon materasso che potrai scegliere tra le numerose proposte de L’Arte del Riposo.

pubbliredazionale a cura di Simona Matera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *