Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

identità gustose rostichef

Identità gustose: frittelle di carne ripiene

Identità gustose: frittelle di carne ripiene

Cari amici,

ed eccoci giunti nel mese agosto, piena estate e questo mese vi proporvi un secondo piatto che apparentemente sembrerà autunnale ma invece si presta a tutte le stagioni – Le frittelle ripiene – ricetta tipica laziale, semplice da preparare, “una variante delle classiche polpette di carne”, ma ugualmente buonissime, appetitose, preparate con un impasto di macinato di vitello, un ripieno goloso e filante di funghi champignon e formaggio. Un piatto sfizioso! apprezzato in ogni momento della giornata; a pranzo, cena o in versione finger food, da servire inoltre con l’aperitivo o durante un buffet, nelle più fantasiose varietà. E se non avete tempo o voglia di cuocere le trovate presso la mia rosticceria Rostichef di Marano Vicentino.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

250 g di funghi champignon

1 spicchio d’aglio

400 g macinato di vitello

2 uova

40 g di parmigiano

160 g di formaggio a fette (a vostra scelta)

4 cucchiai di farina

1 bicchiere di vino bianco

qb olio evo

qb sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Pulite i funghi champignon, eliminate il gambo e tagliateli a pezzetti molto piccoli. In una padella antiaderente mettete a scaldare poco olio extra vergine d’oliva, aggiungete i funghi, lo spicchio d’aglio, un pizzico di sale e fate cuocere a fiamma bassa per 10 min. circa. In una ciotola capiente versate il macinato di vitello, aggiungete le uova, il sale, il parmigiano, il pepe e amalgamate con le mani creando un composto omogeneo. Prendete il composto poco alla volta, aggiungete il formaggio, i funghi e procedete a richiudere con dell’altro composto formando delle frittelle di diametro di 6/7 cm. Infarinate le frittelle una ad una in maniera uniforme e scrollate la farina in eccesso. Per la cottura versate un filo d’olio in una padella antiaderente, e, una volta caldo, adagiate le frittelle, salate, sfumate con un bicchiere di vino bianco e continuate la cottura da ambo i lati per qualche minuto. Infine quando saranno ben dorate tiratele fuori e passatele su carta assorbente pronte da servire.

VINO DA ABBINARE:

Consiglio un vino laziale il “Cesanese del Piglio”, prodotto in provincia di Frosinone, nelle ampie vallate sulle pendici dei monti Ernici, specialmente nell’alta valle del Sacco…dal colore rosso rubino dai riflessi violacei, sapore morbido, leggermente amarognolo e secco.

 Vi aspetto il prossimo mese con un’altra specialità della nostra bellissima e buonissima terra.

ricetta del mese a cura di Aliona Doni

Identità gustose: frittelle di carne ripiene

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *