Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Teatro… che passione! Menarosti in corte

Menarosti in corte

Il Covolo compagnia teatrale di Longare (VI) ha il piacere di presentare la sua prossima opera, sabato 29 agosto 2020 a Candia (RO): Menarosti in corte, commedia teatrale in dialetto Veneto legata agli usi e costumi tipici veneti. Il Menarosto; classico contadino dalle scarpe grosse e il cervello fino.

Lo spettacolo viene proposto con i tipici giochi di ruolo che fanno la spola tra presente e passato, una messinscena contadina che viene riportata a una dimensione bucolica che supera il tradizionale realismo di ambientazione e azione. In una cornice di sapore naïf, prendono vita personaggi comici che in parte si ispirano alle maschere della Commedia dell’Arte, raccogliendone l’eredità di gesti, energia e movimenti, e in parte creano nuove e inedite allegorie dei più accesi sentimenti umani (l’amore, il sospetto, la gelosia, il sarcasmo, la virtù, la rassegnazione, la curiosità, l’avidità, la lussuria), il tutto orchestrato in tipiche sonorità folk.

EVENTO 29 Agosto 2020:

Commedia Comica di Nicola Pegoraro

Regia di Alberto Trevisan

Produzione: IL COVOLO Associazione Teatrale ( www.ilcovolo.it )

Luogo: Canda (RO)

TRAMA (dell’autore)

Nella corte dei Menarosti tutto procede secondo la consueta routine.

Toni, il (sedicente) capofamiglia, questiona con Pinetta, la (a detta di tutti) capofamiglia.

Toni in realtà questiona con tutti, anche con il genero Pierpaolo, studiato ma disoccupato.

Angela, figlia unica e amata, si ritrova a mischiare le carte in tavola per far sì che il proprio marito venga accettato dal suocero Toni.

A rompere la quiete della corte, la notizia che un conte francese, tal AntuanVincent, vuole comprare la bassa, un appezzamento di terreno di cui Toni è proprietario, per costruirci un centro commerciale.

Ecco che i Menarosti si ritrovano uniti per far fronte a un comune nemico, e nella corte si tessono le trame per scongiurare la realizzazione del progetto.

Gina viene inviata in avanscoperta, da esperta indagatrice che, ad ascoltar le ciacole e a farle, non deve imparare nulla da nessuno, e costringe il suo Fulvio a diventare spia come lei; Fulvio, uso a obbedir tacendo, tacendo obbedisce.

Ada viene convinta a sfoderare le sue grazie per illudere il francese e costringere così il moroso Mario, travolto dalla gelosia, a menargli fendenti.

Gianna interviene a dirimere la questione immolandosi ad Antuan Vincent, perché la vita da contadina è bella, ma quella da Grande Dame non è da scartare.

Così, con le sue grazie, lo disarma fino a convincerlo a restare.

La soluzione infine si troverà grazie a Toni, che permetterà la costruzione della casa della famiglia Vincent, a patto che il francese si metta in società col genero disoccupato, per lo sviluppo commerciale delle sue bizzarre teorie sulla stimolazione produttiva tramite ascolto di musica classica per vacche da latte.

Personaggi e interpreti

Toni: Enrico Savioli

Pineta: Elena Brotto

Fulvio: Marco Quagliato

Gina: Chiara Mazzaretto

Menego: Alberto Trevisan

Elda: Elisa Scalchi

Mario: Evaristo Gottardo

Ada: Maria C. Rossi

Pierpaolo: Francesco Dalli Cani

Angela: Sara Roetta

Conte A. Vincent: Angelo Pettenuzzo

Gianna: Silvia Rigotto

Erminia: Clelia Menegon

Vi aspettiamo numerosi a trascorrere con noi una serata spensierata e divertente.

a cura di Alberto Trevisan (Regista)

Menarosti in corte

Il Covolo teatro che passione Il Covolo teatro che passione Il Covolo teatro che passione Il Covolo teatro che passione

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *