Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Michele Ceccato

Artisti locali: un percorso di crescita attraverso i Tarocchi.

“Matto per il mondo. Un percorso di crescita”, edito da “Il Rio” di Mantova, è il libro di esordio dello scrittore emergente Michele Ceccato di Rosà (Vi) ispirato alle carte dei Tarocchi.

L’autore è un ragazzo di 32 anni laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche appassionato di Tarocchi e della spiritualità in generale. La cosa subito può sembrare strana: come può una mente scientifica avvicinarsi ad un mondo non materialmente dimostrabile? Ma è l’autore stesso a spiegare come è entrato in contatto con queste carte e come può avvenire il connubio tra i due mondi: “Un giorno, spinto dalla curiosità, decisi di acquistare un mazzo di Tarocchi. Mi sono informato sul loro uso e del loro significato e provando a fare varie letture (da scienziato dovevo avere delle dimostrazioni) ho capito che qualcosa c’era, che in qualche modo riuscivano a descrivere le situazioni vissute dalle persone, anche passate. E ho capito che si possono utilizzare queste carte per esplorare, in particolare, i sentimenti e le emozioni delle persone. Quindi il mondo materiale e spirituale non sono due mondi in contrasto, bensì sono mondi che si completano per capire la realtà che ci circonda a 360°.”

Gli Arcani Maggiori dei Tarocchi, le 22 carte numerate dal Matto (senza numero) al Mondo, lette nella loro successione possono essere viste come un percorso di maturazione per raggiungere la propria felicità. E proprio su questo aspetto delle carte l’autore si concentra per la stesura del racconto.

Il protagonista è il Matto, che (attenzione!) non rappresenta una persona pazza o fuori di testa, ma una persona che ha tanta energia dentro di sé e che non sa dove direzionarla. Questa figura rispecchia un po’ ciascuno di noi perchè da quando nasciamo siamo alla ricerca della nostra felicità e del nostro posto nel mondo.

Il Matto (la prima carta del mazzo), nel suo viaggio, incontra le figure delle altre carte, ciascuna delle quali gli darà un aiuto o un consiglio per farlo riflettere su sé stesso e per farlo crescere interiormente per riuscire a trovare il suo posto nel Mondo (l’ultima carta del mazzo).

La maturazione descritta nella narrazione avviene sia a livello materiale prima che spirituale poi: nella prima parte del libro è il Matto che si sposta fisicamente nel mondo, mentre nella seconda parte lui resta fermo ed è la realtà intorno che si plasma in base alle sue emozioni.
Lo scopo del libro, infatti, è quello di spronare le persone ad intraprendere e seguire il viaggio del Matto per arrivare a trovare ed esprimere la propria vera Natura senza la paura di condizionamenti esterni e di far capire che ciascuno può, e deve, essere artefice della propria realtà.

Ognuno è in grado di costruire la realtà che desidera e che merita.

a cura di Michele Ceccato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *