Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Thiene: Il Circolo La Zonta in scena al Comunale

Calca i palcoscenici da trent’anni e non ha perso la voglia di sperimentare e guardare oltre. E’ La Zonta, Compagnia teatrale thienese, che per celebrare l’importante traguardo porta in scena il prossimo 9 novembre al Teatro Comunale di Thiene alle ore 21.00 il nuovo allestimento “Il Padre” di August Strindberg.

L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Thiene.

«Ringrazio La Zonta – dichiara l’Assessore Maria Gabriella Strinati – per la grande qualità che sempre accompagna le sue proposte, certa che anche questa produzione, di notevole spessore, riscuoterà il successo, anche nazionale, al quale la Compagnia ci ha abituato».

«Dopo due commedie “leggere” volevamo un testo forte, un dramma – spiega il regista Antonio Mosele che ha curato la traduzione e l’adattamento del testo di Strindberg – . Dopo aver vagliato diversi testi abbiamo optato per Il Padre di August Strindberg per l’intensità che ne scaturiva già dalla prima lettura. Il gruppo ha aderito con fervore e tenacia, perché si sapeva che il lavoro di messa in scena sarebbe stato lungo». Il Padre è un testo “scritto con un’ascia, non con la penna”, come disse Strindberg stesso. Si tratta di una vicenda di detronizzazione psichica del personaggio principale. La storia narra di una coppia a fine ‘800, media borghesia, marito militare, in cui si deve decidere il futuro dell’unica figlia. Per riuscire a prevalere sulla volontà del marito, la moglie ordisce una congiura ai suoi danni, innescando una spirale di distruzione psichica. «Scolpire le figure antagoniste – evidenzia il regista – è stato un lavoro di cesello per calibrare il ritmo delle parole e dei silenzi. Ogni parola in questo testo ha un peso. Volutamente non è stato pulita del tutto la cadenza regionale che ci caratterizza. Se da un lato il parlato poteva risultare più corretto, dall’altro poteva perdere di spontaneità». Il cast sarà composto da Massimo Pupin, Anna Strozzo, Simone Picelli, Giampiero Pozza, Anna Pierotti, Martina Forestan, Marco Rigon. Traduzione e adattamento di Antonio Mosele.

Info, prenotazioni e prevendita presso Ufficio Cultura – Piazza Ferrarin, 1 Thiene. (tel. 0445/804745 – e-mail teatro@comune.thiene.vi.it), presso il botteghino del teatro a partire dalle ore 20.00 del giorno dello spettacolo (tel. 0445/804943) e online sul sito: vivaticket.it. Biglietti € 10,00 – ridotto € 8,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *