Scelti per voi

La tua vetrina online

Gruppo News

Quotidiano online

Sindaco di Villaverla Ruggero Gonzo

Villaverla: “Cevese in Villa”

Villaverla: “Cevese in Villa”

Una giornata all’insegna della cultura e dell’arte quella vissuta sabato 21 settembre in Villa Ghellini.

Presso il cortile interno dello storico edificio Seicentesco si è svolta la cerimonia di posa e scoprimento della statua del prof. Renato Cevese, cittadino emerito di Villaverla e, come ricordano le parole incise nella targa posizionata sul basamento della statua, “strenuo difensore delle ville venete e del patrimonio artistico italiano”.

Bel pomeriggio di sole e numerosa la partecipazione da parte della cittadinanza villaverlese e non, con i 200 posti a sedere predisposti tutti occupati. La cerimonia, presentata dall’assessore Ilaria Spiller, si è aperta con i discorsi ufficiali da parte delle autorità presenti, a partire dal sindaco Ruggero Gonzo che ha sottolineato il costante interesse dimostrato dal prof. Cevese non solo per il patrimonio artistico vicentino ma anche per la stessa Villa Ghellini: “Cevese era un osservatore instancabile della bellezza, uno studioso che si è lasciato attrarre dalle ville della nostra zona. Villaverla ha fatto proprio Cevese e oggi, nel decennale della sua scomparsa, condivido l’orgoglio di sentirsi villaverlesi. Con la posa della statua onoriamo la sua memoria e il suo sforzo costante nella tutela del patrimonio architettonico vicentino e in particolare della nostra Villa Ghellini”.

Oltre ai componenti dell’amministrazione comunale erano presenti numerosi sindaci locali; l’assessore alla cultura del comune di Vicenza Simona Siotto; Luisa Benedini, architetto che si è occupato dei lavori di restauro della Villa; Severino Morlin, scultore e autore della statua bronzea commissionata da alcuni ex studenti del professore; i famigliari che hanno espresso il loro pensiero e stimato ricordo con le parole del figlio Tommaso Cevese: “Questa occasione vuole ricordare l’impegno di un difensore delle ville venete, dimostrare riconoscenza verso uno studioso e un esteta che ha dato la vita per la salvaguardia di una bellezza antica”

Al termine dei vari interventi si è passati allo scoprimento della statua che è stata collocata ai piedi dello scalone d’onore, recentemente restaurato. La cerimonia è poi proseguita con l’esibizione del quintetto di fiati “Spirabilia” che ha allietato i presenti musicando un repertorio di brani classici e moderni. In chiusura, tramontato il sole, il cortile interno si è trasformato in un luogo suggestivo animato da un momento conviviale e dalle candele accese attorno ai porticati della Villa.

Con la posa della sua statua si può dire che Cevese è tornato in Villa Ghellini, segno concreto che gli sforzi da lui profusi a difesa di questo nostro patrimonio architettonico non solo non sono stati dimenticati, ma proseguiranno alimentati dalla sua memoria.

                                                                                                             IL SINDACO

                                                                                                          Ruggero Gonzo

Sindaco di Villaverla Ruggero Gonzo

Villaverla: “Cevese in Villa”

Gruppo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *